Berardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Berardo è un nome proprio di persona italiano maschile[1].

Varianti[modifica | modifica sorgente]

  • Maschili: Beraldo, Belardo, Verardo, Velardo, Verando, Veliardo[2]
  • Femminili: Berarda, Velarda[2]
    • Alterati: Berardina, Belardina[2]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica sorgente]

Origine e diffusione[modifica | modifica sorgente]

È un nome di origine germanica, composto dagli elementi bera ("orso") e hard ("forte", "coraggioso")[3]; il significato può essere interpretato come "forte come l'orso"[4] o "orso ardito"[5]; si noti che l'elemento bera esiste anche nella forma berin, presente in Bernardo[3], di cui quindi Berardo condivide etimologia e significato[5] e del quale viene indicato, talvolta, come semplice variante[1][2]. Alcune fonti lo riconducono anche al nome Eberardo[5].

Secondo altre interpretazioni, l'etimologia del nome andrebbe ricondotta ai termini accadici bēr(u) ("scelto", "eletto") e (w)ardu ("servitore", "servo"; vocabolo riferito ai servitori di palazzo e tempio, in opposto allo schiavo, posseduto da persone singole)[6][7][8].

A proposito delle varianti di Berardo, si osservano fenomeni quali il betacismo e il rotacismo, con le consonanti -b- e -r- alterate rispettivamente in -v- e -l- (ad es. Berardo/Belardo, Berardo/Verardo, ecc), e il ricorso alla figura della metatesi con l'inversione delle consonanti -r- e -l- (ad es. Belardo/Beraldo).[senza fonte]

In Italia Berardo è accentrato per quasi la metà in Abruzzo, per il culto di san Berardo, patrono di Teramo[2], mentre le varianti Belardo e Velardo sono maggiormente diffuse in Emilia-Romagna e Lazio[2].

Onomastico[modifica | modifica sorgente]

L'onomastico può essere festeggiato il 16 gennaio in ricordo di san Berardo, frate francescano, missionario e martire in Marocco con altri compagni[4][5][9]. Si ricordano con questo nome anche san Berardo dei Marsi, cardinale e vescovo di Avezzano, il 3 novembre[9], e san Berardo da Pagliara, vescovo di Teramo, festeggiato il 19 dicembre[4][9].

Persone[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Berardo..."

Variante Berardino[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Berardino..."

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Berardius è il nome di un genere di balene dal becco, così chiamato in onore del capitano della nave che trasportò dalla Nuova Zelanda alla Francia il cranio del primo esemplare studiato, Auguste Bérard.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Accademia della Crusca, op. cit., p. 607.
  2. ^ a b c d e f g E. De Felice, op. cit., p. 89.
  3. ^ a b c d e f g Förstemann, op. cit., coll. 223-231
  4. ^ a b c Berardo, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 17 ottobre 2013.
  5. ^ a b c d Burgio, op. cit., p. 89.
  6. ^ Semerano, op. cit., p. 225, 380.
  7. ^ von Soden, op. cit.
  8. ^ Oppenheim, op. cit.
  9. ^ a b c Santi e beati di nome Berardo, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 17 ottobre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi