Benton & Bowles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Benton & Bowles
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1929 a New York
Fondata da William Benton e Chester Bowles
Chiusura 2000
Settore Pubblicità
Note A partire dal 1985, in seguito a varie fusioni, l'agenzia cambia altrettante volte nome.

La Benton & Bowles è stata una tra le più importanti agenzie pubblicitarie statunitensi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'agenzia è stata fondata a New York, nel 1929, da William Burnett Benton (1900-1973) e Chester Bliss Bowles (1901-1986). A loro si unisce, nel 1932, Atherton W. Hobler (1890-1974). L'agenzia mantiene il nome originale anche dopo il ritiro dei due fondatori avvenuto rispettivamente nel 1936 e nel 1941.

Nel 1940 Ted Bates lascia la Benton & Bowles portando via con sé il copywriter Rosser Reeves nonché il principale cliente, la Colgate-Palmolive, per fondare una propria agenzia pubblicitaria.

Nel corso degli anni la Benton & Bowles apre filiali a Chicago, a Los Angeles e in molte altre città del mondo. Nel 1972, grazie ad una joint venture con Edward Dent, William G. Castagnoli e Lawrence Lesser, viene creata l'agenzia di comunicazione sanitaria Medicus. Nel 1978 la Benton & Bowles acquisisce una delle principali agenzie pubblicitarie tedesche, la Brose.

Nel 1985 la Benton & Bowles si fonde con la D-MM (agenzia nata a sua volta dalla fusione della D'Arcy, della MacManus e della Masius) e dà vita alla DMB&B. Nel 1996 la DMB&B acquisisce la N. W. Ayer & Son e altre agenzie e crea il MacManus Group. Nel 1999 il MacManus Group si fonde col Kaplan Thaler Group e il gruppo che ne deriva si fonde di nuovo l'anno successivo con Leo Group (il network della Leo Burnett) per creare il Bcom3 Group. Quest'ultimo verrà a sua volta assorbito dal Publicis Groupe nel 2002.

Principali pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]