Bengkulu (città)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bengkulu
reggenza
Kota Bengkulu
Piazza nel centro cittadino
Piazza nel centro cittadino
Dati amministrativi
Stato Indonesia Indonesia
Provincia Bengkulu
Reggente Ahmad Kanedi
Territorio
Coordinate 3°47′44″S 102°15′33″E / 3.795556°S 102.259167°E-3.795556; 102.259167 (Bengkulu)Coordinate: 3°47′44″S 102°15′33″E / 3.795556°S 102.259167°E-3.795556; 102.259167 (Bengkulu)
Altitudine 3 m s.l.m.
Superficie 144 km²
Abitanti 308 756[1] (2010)
Densità 2 144,14 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso (+34) 736
Fuso orario UTC+7
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Indonesia
Bengkulu
Sito istituzionale

Bengkulu (in epoca coloniale conosciuta come Bengkoelen, Benkoelen o Benkulen) è una città di 279.573 (2000), capitale della omonima provincia, sull’isola indonesiana di Sumatra.

Mercati inglesi vi stabilirono una stazione commerciale nel 1685, seguito, nel 1710 dalla costruzione di Fort Marlborough.
Essa venne scambiata con la colonia olandese di Malacca, secondo i termini del Trattato anglo-olandese del 1824,[2] che fissò la delimitazione territoriale che, a tutt'oggi, segna il confine fra Malesia ed Indonesia.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Bengkulu è una città con lo status di reggenza. È suddivisa in 8 kecamatan:

  • Gading Cempaka
  • Kampung Melayu
  • Muara Bangkahulu
  • Ratu Agung
  • Ratu Samban
  • Selebar
  • Sungai Serut
  • Teluk Segara

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Hasil SP2010 Bengkulu. URL consultato il 4 marzo 2012.
  2. ^ Edmund Roberts, Embassy to the Eastern Courts of Cochin-China, Siam, and Muscat, New York, Harper & Brothers, 1837, p. 34.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]