Benedetto di Savoia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno di Sardegna
(1720-1831)
Casa Savoia

Stemma savoia.jpg

ritratto di Benedetto di Savoia, duca del Chiablese. Scuola piemontese.

Benedetto Maria Maurizio di Savoia (Reggia di Venaria, 21 giugno 1741Roma, 4 gennaio 1808) Duca del Chiablese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Carlo Emanuele III e di Elisabetta Teresa di Lorena divenne Duca del Chiablese, titolo tradizionalmente concesso ai cadetti di Casa Savoia. Sua madre morì nel darlo alla luce.

In seguito alla morte del fratello maggiore, egli era l'unico nipote dell'imperatore Francesco Stefano di Lorena. Questi ebbe sempre un particolare affetto nei suoi confronti, e avrebbe voluto fargli sposare sua figlia, Maria Cristina, costituendogli come dote uno Stato indipendente. Prima si pensò all'arciducato del Tirolo o a quello di Stiria, poi i due sovrani (Francesco I di Lorena e Carlo Emanuele III di Savoia) si accordarono per un ducato nella Lunigiana, da creare unendo diversi feudi imperiali. Nel 1765 il duca del Chiablese si recò a Innsbruck, in occasione del matrimonio di Leopoldo d'Asburgo (futuro granduca di Toscana e poi imperatore Leopoldo II) e Maria Luisa di Borbone Spagna, per discutere con l'imperatore gli accordi per le nozze. Tuttavia, Francesco I morì improvvisamente e il duca del Chiablese fece ritorno a Torino.

Maria Teresa, fortemente avversa a Carlo Emanuele III, non era intenzionata a dar seguito al progetto del marito. Essa, quindi, prima concesse alla figlia Maria Cristina di poter sposare Alberto di Sassonia-Teschen, che amava, e poi propose al duca del Chiablese un'altra sua figlia, la quale era però gravemente inferma. A Torino capirono l'antifona e i progetti di matrimonio furono interrotti.

Nel 1761 l'abate francese Jérôme Richard, di passaggio a Torino, lo aveva conosciuto, ventenne, un giovane dalla «...phisionomie douce et modeste». Dopo l'incontro aveva commentato:

(FR)
« [...] à moins qu'il n'ait un jour de grands talent et qu'il ne serve avec éclat dans les armées de quelque puissance éntrangere, il menerà toujours a Turin une vie obscure et retirée. »
(IT)
« [...] a meno ch'egli non abbia un giorno grandi talenti e non serva brillantemente nelle armate di qualche potenza straniera, condurrà sempre a Torino una vita oscura e ritirata »
(Abbé Jérôme Richard, Description historique et critique de l'Italie ou nouveau mémoires sur l'état actuel de son Gouvernement, des sciences, des arts, du commerce, de la population et de l'histoire naturelle, Paris 1770 (2ª ed.), vol. 2, pp. 80–81.)

Il destino diede sostanzialmente ragione all'abate Richard.

Il duca del Chiablese sposò a Torino il 19 marzo 1775 la Principessa Maria Anna di Savoia, figlia del fratellastro Vittorio Amedeo III. Il matrimonio, forse anche a causa di una così stretta consanguineità, non portò figli.

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Benedetto Padre:
Carlo Emanuele III di Savoia
Nonno paterno:
Vittorio Amedeo II di Savoia
Bisnonno paterno:
Carlo Emanuele II di Savoia
Trisnonno paterno:
Vittorio Amedeo I di Savoia
Trisnonna paterna:
Maria Cristina di Borbone-Francia
Bisnonna paterna:
Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours
Trisnonno paterno:
Carlo Amedeo di Savoia-Nemours
Trisnonna paterna:
Elisabetta di Borbone-Vendôme
Nonna paterna:
Anna Maria d'Orléans
Bisnonno paterno:
Filippo I di Borbone-Orléans
Trisnonno paterno:
Luigi XIII di Francia
Trisnonna paterna:
Anna d'Austria
Bisnonna paterna:
Enrichetta Anna Stuart
Trisnonno paterno:
Carlo I d'Inghilterra
Trisnonna paterna:
Enrichetta Maria di Francia
Madre:
Elisabetta Teresa di Lorena
Nonno materno:
Leopoldo di Lorena
Bisnonno materno:
Carlo V di Lorena
Trisnonno materno:
Nicola II di Lorena
Trisnonna materna:
Claudia Francesca di Lorena
Bisnonna materna:
Eleonora Maria Giuseppina d'Austria
Trisnonno materno:
Ferdinando III d'Asburgo
Trisnonna materna:
Eleonora Gonzaga-Nevers
Nonna materna:
Elisabetta Carlotta di Borbone-Orléans
Bisnonno materno:
Filippo I di Borbone-Orléans
Trisnonno materno:
Luigi XIII di Francia
Trisnonna materna:
Anna d'Austria
Bisnonna materna:
Elisabetta Carlotta di Baviera
Trisnonno materno:
Carlo I Luigi del Palatinato
Trisnonna materna:
Carlotta d'Assia-Kassel

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Andrea Merlotti, Savoia e Asburgo nel XVIII secolo: due progetti per un secondo Stato sabaudo nell’Italia imperiale (1732, 1765), in Le corti come luogo di comunicazione. L’Italia e gli Asburgo (secc. XVI-XVIII), a cura di M. Bellabarba e J.P. Niederkorn, Bologna, il Mulino, 2010, pp. 215–234.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]