Belle (film 1973)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Belle
Titolo originale Belle
Lingua originale francese
Paese di produzione Belgio, Francia
Anno 1973
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia André Delvaux
Soggetto André Delvaux
Sceneggiatura André Delvaux, Monique Rysselinck
Fotografia Ghislain Cloquet, Charles Van Damme
Interpreti e personaggi

Belle è un film del 1973 diretto da André Delvaux, presentato in concorso al 26º Festival di Cannes.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Lo scrittore Mathieu Grégoire, una notte ritornando a casa in automobile, urta un animale di cui però poi non trova traccia. Il giorno dopo, tornato sul luogo dell'incidente, vede un cane ferito che lo guida nel bosco fino a una casupola isolata. Lì, come un'apparizione soprannaturale, la visione affascinante di una donna che lui battezza Belle, una donna di cui si innamora perdutamente. La vita dello scrittore cambia totalmente: lascia la moglie, Jeanne, non sopporta più la presenza dell'amico Victor, trascura il proprio lavoro. Ma, un giorno, nella casupola giunge uno sconosciuto che sembra avere uno strano potere su Belle: Mathieu progetta di ucciderlo, ma viene prevenuto dalla stessa Belle. I due cercano di sbarazzarsi del cadavere e progettano una fuga insieme. Il comportamento stravagante di Mathieu insospettisce un suo amico, che si mette a investigare. In preda al panico, Mathieu conduce la polizia nel luogo dove ha abbandonato il cadavere dello straniero, ma gli agenti trovano solo il cadavere del cane. Intanto, Belle è scomparsa insieme al denaro di Mathieu. Questi pensa di avere sognato tutta la vicenda con Belle, finché non vede apparire una mano che compare sulla superficie del mare...

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Official Selection 1973, festival-cannes.fr. URL consultato il 18 giugno 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema