Bell XFL Airabonita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bell XFL Airabonita
Il prototipo dell'XFL Airabonita durante i test
Il prototipo dell'XFL Airabonita durante i test
Descrizione
Tipo caccia intercettore imbarcato
Equipaggio 1
Costruttore Stati Uniti Bell Aircraft
Data primo volo 13 maggio 1940
Utilizzatore principale Stati Uniti US Navy
Esemplari 1
Sviluppato dal Bell P-39 Airacobra
Dimensioni e pesi
Lunghezza 9,09 m (29 ft 9 7/8 in)
Apertura alare 10,68 m (35 ft 0 in)
Altezza 3,91 m (12 ft 9 in)
Superficie alare 21,57 (232 ft²)
Peso a vuoto 2 343 kg (5 161 lb)
Peso max al decollo 3 274 kg (7 212 lb)
Propulsione
Motore un Allison XV-1710-6
Potenza 1 150 hp (857,5 kW)
Prestazioni
Velocità max 541 km/h (336 mph) a 3 048 m (10 000 ft)
Velocità di crociera 476 km/h (296 mph)
Autonomia 1 725 km (1 072 mi)
Tangenza 9 425 m (30 900 ft)
Armamento
Mitragliatrici due calibro .30 in
Cannoni uno calibro 37 mm (o uno calibro .50 in)

i dati sono estratti da daveswarbirds.com[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Bell XFL Airabonita era un caccia intercettore imbarcato ad ala bassa sviluppato dall'azienda statunitense Bell Aircraft Corporation nei primi anni quaranta e rimasto allo stadio di prototipo.

Frutto dello sviluppo congiunto di un progetto che si concretizzerà anche nel P-39 Airacobra, ne riproponeva la particolare configurazione con il motore collocato dietro la cabina di pilotaggio e abbinato ad un diverso carrello d'atterraggio adatto alle operazioni di appontaggio.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti Stati Uniti

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Hanson, Bell XFL-1 Airabonita in daveswarbirds.com.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) William Green, Gordon Swanborough, "Bell XFL-1 Airabonita". WW2 Aircraft Fact Files: US Navy and Marine Corps Fighters, Londra, Macdonald and Jane's Publishers Ltd., 1976, p. 3, ISBN 0-356-08222-9.

Velivoli comparabili[modifica | modifica sorgente]

Germania Germania
bandiera Regno d'Italia

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]