Bell UH-1Y Venom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bell UH-1Y Venom
Un UH-1Y mentre atterra sulla USS Bataan
Un UH-1Y mentre atterra sulla USS Bataan
Descrizione
Tipo elicottero
Equipaggio 2 (pilota e co-pilota)+ il capo equipaggio e altri membri a seconda della missione
Costruttore Stati Uniti Bell Helicopter Textron
Data primo volo 20 dicembre 2001
Data entrata in servizio 2008
Utilizzatore principale Stati Uniti United States Marine Corps
Sviluppato dal Bell UH-1 Iroquois
Dimensioni e pesi
Lunghezza 17,78 m (58 ft 4 in)
Altezza 4,05 m (14 ft 7 in)
Diametro rotore 14,88 m (48 ft 10 in)
Superficie rotore 168,00
Peso a vuoto 5 370 kg
Peso carico 3.020 kg (6 660 lb)
Peso max al decollo 8 390 kg (18 500 lb)
Capacità 10 posti passeggero o 3,020 kg
Propulsione
Motore 2 turbine General Electric T700 -GE-401C
Potenza 1 546 shp, 1,150 kW
Prestazioni
Velocità max 304 km/h(189 mph, 164 nodi)
Velocità di crociera 293 km/h (182 mph)
Autonomia 857 km
Raggio di azione 130 nmi (150 mi, 241 km)
Armamento
Mitragliatrici 2 postazioni per il montaggio di M240 o Browning M2 o M134 Minigun
Missili 2 razzi Hydra 70 da 70 mm

Dati tratti dal sito ufficiale Bell[1] e dal International Directory of Civil Aircraft[2]

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

Il Bell UH-1Y Venom[3] (o Super Huey[4]) è un elicottero bimotore militare medio costruito dall'azienda statunitense Bell Helicopter Textron. L'UH-1Y è stato progettato per sostituire i vecchi Bell UH-1N introdotti nel Corpo dei Marines nel 1970.

Inizialmente il progetto era quello di ammodernare i velivoli già in uso, ma nel 2005 è stato approvato il progetto per la costruzione di nuovi apparecchi.[5]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

UH-1Y nel 2008

Nel 1996 il Corpo dei Marines lanciò, firmando un contratto con la Bell, il programma di aggiornamento H-1, che prevedeva il rinnovamento di 100 UH-1N e di 180 AH-1WS.[6][7] Il programma inizialmente prevedeva di modernizzare completamente gli apparecchi ma partendo dalla cellula originaria dei velivoli così da ridurre i costi. Inoltre in tutt'e due gli aeromobili circa l'84% dei componenti sono identici.[8][9]

La revisione ha permesso l'aggiornamento della radio, dei sistemi di avionica, dei portelli d'entrata, delle armi e dei sistemi di sicurezza, tutto ciò ha permesso di ridurre il peso a vuoto. Ma la velocità massima, di circa 100 nodi, i limitati serbatoi, di carburante e di munizioni, riducono le possibilità operative del velivolo. Tuttavia, il più grande miglioramento è l'aumento della potenza del motore. Con la sostituzione del motore e del sistema delle pale rotore, passate da 2 a 4 e costruite con materiali compositi, l'Huey ha accentuato le qualità da utility per cui è stato progettato.[10]

Originariamente il programma prevedeva la revisione dei velivoli già operativi tra le file dei Marines, ma nel 2005 è stato approvato il progetto per la costruzione di nuovi velivoli[5][11]. Nel 2008 la Bell ha consegnato 2 UH-1Y al Corpo dei Marines[12]. Il corpo dei Marines ha intenzione di acquistare 160 modelli Y, con l'eventuale consegna entro il 2016[13][14].

Storia operativa[modifica | modifica wikitesto]

L'UH-1Y e l'AH-1Z hanno completato i test per lo sviluppo nel 2006.[15] Nello stesso anno è cominciata la prima fase dei test da parte delle autorità americane nella base NAS Patuxent River.[16] Nel 2008 è cominciata la seconda fase di test.[17]

L'8 agosto 2008 il Corpo dei Marines ha certificato l'UH-1Y come macchina operativa e nel 2009 ha potuto schierare il velivolo nel Aviation Combat Element.[18][19]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti Stati Uniti
il corpo dei Marines nell'Ottobre 2010 aveva operativi 31 UH-1Y.[20]

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ sito ufficiale della Bell Helicopter Textron
  2. ^ Frawley, Gerard: The International Directory of Civil Aircraft, 2003-2004, p. 44. Aerospace Publications Pty Ltd, 2003. ISBN 1-875671-58-7
  3. ^ DoD 4120-15L, Model Designation of Military Aerospace Vehicles. US DoD, 12 May 2004.
  4. ^ GE Aviation, Bell UH-1Y Super Huey, 2008. URL consultato il 5 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2009).
  5. ^ a b "UH-1Ys to be built new starting in 06". US Navy, 22 April 2005.
  6. ^ Donald, David. Modern Battlefield Warplanes. AIRTime Publishing, 2004. ISBN 1-880588-76-5.
  7. ^ Bishop, Chris. Huey Cobra Gunships. Osprey Publishing, 2006. ISBN 1-84176-984-3.
  8. ^ Bell UH-1Y pocket guide. Bell Helicopter, March 2006. Retrieved: 20 January 2010.
  9. ^ Rotorbreeze Magazine. Bell, October 2006.
  10. ^ dal sito ufficiale della Bell Helicopter Textron
  11. ^ Bruno, Michael. "Wynne Approves Buy Of New UH-1Y Hueys". Aviation Week, 25 April 2005.
  12. ^ "Bell H-1 upgrade program delivers two UH-1Y and one AH-1Z in February", Bell Helicopter, 3 March 2008.
  13. ^ Chris Cavas, Corps certifies UH-1Y; January deployment eyed, Marine Corps Times, 15 agosto 2008. URL consultato il 15 agosto 2008.
  14. ^ Jefferson Morris, Marine Corps Declares UH-1Y Operational, Aviation Week, 18 agosto 2008. URL consultato il 18 agosto 2008.
  15. ^ Milliman, John. "AH-1Z/UH-1Y complete developmental testing". US Navy, 1 March 2006.
  16. ^ "AH-1Z/UH-1Y Start OPEVAL". US Navy, 6 May 2006.
  17. ^ Warwick, Graham. "US Marine Corps' Bell AH-1Z and UH-1Y enter final test phase". Flightglobal.com, 20 February 2008.
  18. ^ Wendy Leland, Airscoop in Naval Aviation News, United States Department of the Navy, novembre–dicembre 2008, p. 7. URL consultato il 5 novembre 2008.
  19. ^ Morris, Jefferson. "Marine Corps Declares UH-1Y Operational". Aviation Week, 18 August 2008.
  20. ^ Butler, Amy. "U.S. Marines Propose AH-1Z Production Boost" Aviation Week, 13 October 2010. Retrieved: 13 October 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]