Bell Helicopter Textron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bell Helicopter Textron
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo US Company
Fondazione 1935 a Buffalo
Sede principale Fort Worth, Texas, USA
Persone chiave Lewis B. Campbell, Chairman, Presidente e CEO
Settore costruzioni aeronautiche
Prodotti elicotteri
Fatturato 10 043 milioni di $[1]. (2005)
Dipendenti 37 000 (2005)
Sito web www.bellhelicopter.textron.com

La Bell Helicopter Textron (in breve Bell) è un'industria americana che produce elicotteri e convertiplani ed ha sede a Forth Worth in Texas. La Bell produce gli elicotteri e i convertiplani militari negli Stati Uniti, mentre i prodotti destinati ad uso civile nel Québec, Canada. Precedentemente ha anche prodotto aeroplani sotto il marchio Bell Aircraft Corporation, dando vita a progetti che rimasero nella storia dell'aviazione come il Bell X-1, il primo aereo a superare la velocità del suono in volo livellato e controllato. Fa parte del gruppo Textron.

Velivoli prodotti[modifica | modifica sorgente]

Elicotteri[modifica | modifica sorgente]

Dati di produzione aggiornati al dicembre 2006.

Civili[modifica | modifica sorgente]

il Bell 407
  • Bell 214 BigLifter
  • Bell 222
  • Bell 230
  • Bell 407 - in produzione - versione con rotore quadripala del model 206
  • Bell 412 - in produzione - versione con rotore quadripala del model 212
  • Bell 417 - prove di volo in corso - versione civile con turbina potenziata del model 407 ed analoga alla preesistente versione militare OH-58D
  • Bell 427 - in produzione - versione bimotore del model 407
  • Bell 429 GlobalRanger - in produzione - versione leggermente ingrandita ed equipaggiata per il volo IFR del model 427
  • Bell 430 - in produzione - versione aggiornata e quadripala del model 222/230

Militari[modifica | modifica sorgente]

Uno stormo di Bell 412SP norvegesi durante un'esercitazione NATO

Convertiplani[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Textron annual report 2005, Textron. URL consultato il 16 dicembre 2006.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]