Belinda (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Belinda è un nome proprio di persona inglese femminile[1].

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Origine e diffusione[modifica | modifica sorgente]

È un nome dall'etimologia dubbia; ha di certo origini germaniche[2] ed è composto da due elementi, il secondo dei quali è da ricondurre a lind (o linde, "drago", "serpente") o a lindi (o linde, "tenero", "morbido")[1][2][3], mentre il primo è di più difficile interpretazione[2]; nel complesso, il nome potrebbe essere una variante dell'alto tedesco antico Betlindis, e quindi il primo elemento sarebbe bad ("guerra")[3][4].

Anche se appare nel ciclo carolingio, dove è portato dalla moglie di Orlando[2][3], "Belinda" non entrò nell'uso comune in inglese fino al XVII secolo[2], allorché venne adoperato in opere letterarie come la Didone ed Enea di Purcell[2] e Il ricciolo rapito di Pope[1][2]; a questo punto, il nome veniva sovente ricondotto all'italiano "bella" (o al francese belle)[1][2], alterato con il suffisso -inda, assai popolare all'epoca[2]. Venne ulteriormente diffuso, nel XIX secolo, dal romanzo di Maria Edgeworth Belinda[2]. In italiano, il nome venne successivamente importato per la fama di alcune attrici statunitensi così chiamate[3].

Onomastico[modifica | modifica sorgente]

In quanto nome adespota, ovvero privo di santa patrona, l'onomastico viene eventualmente festeggiato il 1º novembre, giorno di Ognissanti[5].

Persone[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Belinda..."

Il nome nelle arti[modifica | modifica sorgente]

Toponimi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Belinda, Behind the Name. URL consultato il 3 agosto 2011.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m Sheard, op. cit., p. 94
  3. ^ a b c d La Stella T., op. cit., p. 60.
  4. ^ Sheard, op. cit., p. 94, ipotizza la connessione con Betlindis, e identifica il primo elemento di tale nome come bót ("rimedio"). Förstemann, op. cit., coll. 196-200, riporta tuttavia Betlindis a bet, una forma dialettale di bad, "guerra". Esiste un elemento germanico bot, che è una variante di bud (Förstemann, op. cit., col. 279); tuttavia tale elemento ha significato ignoto, e non sono attestati nomi che iniziano con esso e terminano in -lindis (Förstemann, op. cit., coll. 288-292).
  5. ^ Belinda, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 3 agosto 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi