Beerware

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Beerware è una variante estremamente poco restrittiva di licenza software.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Logo example

La licenza beerware attribuisce all'utente la possibilità di usare il software e di fare qualsiasi cosa con il suo codice sorgente, ma è incoraggiato a offrire una birra all'autore del programma o, in alcune versioni, a bersi una birra in suo onore.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Questa licenza è stata inventata da John Bristor a Pensacola, Florida il 25 aprile 1987,[senza fonte] e il primo software a essere distribuito sotto licenza Beerware e stato caricato nel Bulletin board system del 1987 e 1988.[senza fonte] Da allora molte varianti di questo tipo di licenza sono comparse in circolazione.

Licenza[modifica | modifica sorgente]

La licenza beerware di Poul-Henning Kamp è breve e semplice, a differenza della più famosa GPL che ha descritto come "a joke".[1] Il testo completo della licenza di Kamp è:[2]

/*
 * ----------------------------------------------------------------------------
 * "THE BEER-WARE LICENSE" (Revision 42):
 * <phk@FreeBSD.ORG> wrote this file. As long as you retain this notice you
 * can do whatever you want with this stuff. If we meet some day, and you think
 * this stuff is worth it, you can buy me a beer in return Poul-Henning Kamp
 * ----------------------------------------------------------------------------
 */

Note[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]