Beatrice di Svevia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi con questo nome, vedi Beatrice di Svevia (disambigua).
Duchi di Svevia
Hohenstaufen

Armoiries Famille Hohenstaufen.svg

Federico I (1050 - 1105)
Figli
Federico II (1105-1147)
Figli
  • Federico (1122-1190)
  • Berta († 1195) ]
  • Jutta (1133-1191)
  • Corrado († 1195)
Federico III (1147-1152)
Figli
  • Beatrice (1162-ante 1174).
  • Federico (1164-1170)
  • Enrico (1165-1197)
  • Federico (1167-1191)
  • Sofia (1168-1187)
  • Ottone (1170-1200)
  • Corrado (1172-1196)
  • Rinaldo (1173-bambino)
  • Guglielmo (1176-bambino)
  • Filippo (1177-1208)
  • Agnese (1180-1184)
Federico IV (1152-1167)
Federico V (1167-1170)
Federico VI (1170-1191)
Corrado II (1191-1196)
Filippo I (1196-1208)
Figli
Federico VII (1212-1216)
Figli
Enrico II (1216-1235)
Figli
Corrado III (1235-1254)
Figli
Corrado IV (1254-1268)
Beatrice (Elisabetta)
Sepolcro di Beatrice (Elisabetta), nella cattedrale di Siviglia
Ferdinando III e Beatrice (Elisabetta). Cattedrale di Burgos.

Elisabetta Hohenstaufen, detta Beatrice di Svevia alla corte di Castiglia. Elisabeth in tedesco e in inglese, Beatriz in spagnolo, in asturiano, in aragonese, in portoghese, in galiziano e in basco, Beatriu in catalano (Norimberga, 1203Toro, 5 novembre 1235), principessa Sveva, fu regina consorte di Castiglia dal 1219 al 1235 e regina consorte del León dal 1230 al 1235.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Figlia del duca di Svevia e re di Germania, Filippo di Svevia (1179-1208, figlio dell'imperatore, Federico I Barbarossa) e di Irene Angelina (1181-1208, figlia dell'imperatore di Costantinopoli, Isacco II Angelo e di Irene, forse della famiglia dei Paleologi).[1][2][3]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo le dinastie reali di Germania, Elisabetta nacque nel 1205, anziché, nel 1203[1].

Nel 1208, Elisabetta rimase orfana di entrambi i genitori e fu educata alla corte del re di Sicilia, il cugino e futuro imperatore del Sacro Romano Impero Germanico, Federico II.

Il 30 novembre 1219, a Burgos, Elisabetta Hohenstaufen sposò il re di Castiglia, Ferdinando III, figlio del re del León, Alfonso IX e della seconda moglie, Berenguela di Castiglia, figlia del re di Castiglia Alfonso VIII e di Eleonora Plantageneta.

Arrivata in Castiglia, anziché Elisabetta fu chiamata Beatrice.

Nel 1230, Beatrice divenne anche regina consorte del León. Dopo la morte del suocero, Alfonso IX di León, che aveva lasciato il regno di León alle figlie di primo letto, Sancha e Dolce, che però non erano gradite dal clero e dall'aristocrazia, che avrebbero preferito che il regno andasse al loro fratellastro, Ferdinando.
L'accordo fu raggiunto dalle due ex mogli di Alfonso IX, Berenguela di Castiglia e Teresa del Portogallo, che a nome dei rispettivi figli, firmarono il Tratado de las Tercerías, dove dietro un cospicuo indennizzo la due regine abdicarono a favore del fratellastro, che, finalmente e definitivamente poté riunire sotto un'unica corona i regni di León e di Castiglia[4].

Beatrice morì il 30 novembre 1235 e fu tumulata nel monastero di Santa María la Real di Las Huelgas, a Burgos, vicino al re Enrico I.
Suo figlio Alfonso X il Saggio fece trasferire la sua salma a Siviglia, dove era già stato sepolto il marito Ferdinando III, nella Catedral de Santa María de la Sede.

Figli[modifica | modifica wikitesto]

Beatrice diede a Ferdinando dieci figli:[4][5][6]

  • Alfonso il Saggio, re di Castiglia
  • Federico di Castiglia, sistemato alla corte dell'imperatore, Federico II, nel 1240, reclamò, senza successo, il ducato di Svevia per diritto materno. Rientrato in Castiglia, nel 1248 divenne Signore de Sanlúcar di Albaída, Gelves, Gizirat, Abualhinar, Alpechin, Cambullón, Brenes, Riazuela e La Algeba in Andalusia. Poi passò diversi anni tra l'Italia e l'Africa; nel 1269 perse le sue signorie, per la sua prolungata assenza, ma rientrato in Castiglia, nel 1272, le riottenne dal fratello Alfonso X il Saggio. Dopo la morte dell'erede al trono, Ferdinando de la Cerda, Federico si schierò dalla parte della regina, Violante d'Aragona, contro il fratello Alfonso X. Secondo gli Annali toledani[7] fu fatto giustiziare, nel 1477, da suo fratello Alfonso X (Rex Alfonsus mediante justitia uccise Dñm Fredicum).
    Federico si sposò due volte: prima, nel 1240, con Beatrice Malaspina, figlia di Corrado Malaspina (il Vecchio), poi, dopo il 1270, con Comnena Dukaina della famiglia Ducas. Federico da Beatrice ebbe una figlia. inoltre ebbe anche due figli illegittimi da donne di cui non si conosce l'identità:
    • Beatrice Fadriquez (1242-1277) che si sposò due volte, con Alfonso Tellez de Menesses e poi (dopo il 1270) con Simone Rodriguez de los Cameros.
    • Alonso Fadriquez (Italia 1260-dopo il 1297) , che ritornato in Castiglia col padre, nel 1272, si sposò con Maria Ramirez de Queixial, dopo il 1296.
    • un secondo figlio anche lui nato in Italia, verso il 1260, che però non fece ritorno in Castiglia col padre ed il fratello ma rimase in Italia dove ebbe discendenza.
  • Ferdinando di Castiglia, governatore di Murcia e Molina Seca dal 1243, morì durante l'assedio di Siviglia. Ferdinando ebbe un figlio illegittimo da una donna sconosciuta:
    • Alfonso Fernandez
  • Eleonora di Castiglia (1226-?), morta giovane
  • Berengaria di Castiglia (ca. 1228-1279), monaca al Monastero de las Huelgas di Burgos, dal 1243
  • Enrico, detto Il Senatore. Signore di Écija, Medellín, Dueñas, Atienza, Berlanga, Calatañazor e San Esteban de Gormaz, dal 1244. Signore di Morón, Cote and Silibar in Andalusia, nel 1248.
  • Filippo di Castiglia (1231-1274), Abate di Castrojeriz e di Valladolid, nel 1243, vescovo di Osma, nel 1245, arcivescovo di Siviglia, nel 1249, che nel 1258, gettata la tonaca alle ortiche, sposò Cristina di Norvegia, figlia di Haakon IV di Norvegia. Nel 1264 circa, si sposò in seconde nozze con Ines Rodriguez Giron, e nel 1269 circa, si sposò in terze nozze, con Leonora Rodriguez de Castro, che gli diede un figlio ed altre tre illegittimi li ebbe da altrettante donne sconosciute:
    • Filippo, che morì giovane prima del 1274
    • Fernando, illegittimo (- dopo il 1284)
    • Alfonso, illegittimo (1263-1284)
    • Beatrice, illegittima (prima del 1273- dopo il 1321)
  • Sancho di Castiglia, arcivescovo di Toledo e di Siviglia
  • Manuele di Castiglia (1234-1283), signore d'Escalona, Peñafiel e Villena
  • Maria di Castiglia (1235-1235)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Dinastie reali di tedesche
  2. ^ (EN) Casa di Svevia (hohenstauf)-genealogy
  3. ^ (DE) Filippo di Svevia genealogie mittelalter
  4. ^ a b (EN) Dinastie reali di Castiglia
  5. ^ (EN) Casa d'Ivrea-genealogy
  6. ^ (DE) Ferdinando III genealogie mittelalter
  7. ^ Gli Annali toledani sono una serie di annali in tre parti riguardanti il regno di Toledo, il primo narra il periodo che inizia con la creazione della Contea di Castiglia, sino al 1219, il secondo termina col 1250 ed il terzo arriva sino al secolo XIV.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rafael Altamira, La Spagna (1031-1248), in Storia del mondo medievale, vol. V, 1999, pp. 865-896
Lo stemma della Regina Beatrice.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]