Beatrice d'Inghilterra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Re d'Inghilterra
Duchi di Normandia
Plantageneti

Arms of Geoffrey of Anjou.svg

Enrico II (1154–1189)
Figli
Riccardo I (1189–1199)
Giovanni (1199–1216)
Figli
Enrico III (1216–1272)
Figli
Edoardo I (1272–1307)
Figli
Edoardo II (1307-1327)
Figli
Edoardo III (1327-1377)
Figli
Riccardo II (1377-1400)
Beatrice d'Inghilterra, contessa di Richmond

Beatrice d'Inghilterra, nota anche come Beatrice de Dreux (Bordeaux, 25 giugno 1242[1]Londra, 24 marzo 1275), era la seconda figlia femmina del re Enrico III d'Inghilterra e di Eleonora di Provenza.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Suoi fratelli erano Edoardo, futuro re d'Inghilterra, Margherita, futura regina di Scozia, Edmondo, primo conte di Lancaster, che raggiunsero l'età adulta, e Richard, John, Katherine, William e Henry, che invece morirono bambini.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Enrico III entrò dapprima in trattative per far sposare Beatrice al re di Francia, rifiutando al contempo una proposta di matrimonio del figlio del re di Norvegia. All'età di diciotto anni, la ragazza sposò infine Giovanni II di Bretagna, erede del ducato di Bretagna, dal quale ebbe sette figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Beatrice morì il 24 marzo 1275 a Londra. Si disse che fosse morta di parto, ma le date non confermano questa supposizione, ormai smentita da tutti gli storici. Giovanni II di Bretagna le rese onore ordinando l'edificazione di una cappella privata, che alla sua morte avrebbe accolto anche il suo corpo. Beatrice venne sepolta nella Grey Friars Church di Greenwich. Il marito divenne duca solo undici anni dopo la morte di lei, e pertanto Beatrice non fu mai duchessa di Bretagna.

Sulla sua vita esistono poche testimonianze, tuttavia il suo matrimonio fu di grande importanza per la politica inglese poiché aiutò a favorire un'alleanza con la Francia e a porre la contea di Richmond nella zona di influenza dell'Inghilterra.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Charles Cawley, Medieval Lands, Kings of England.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Charles Boutell, The Handbook to English Heraldry, University of Michigan, Michigan, Reeves and Turner, 1914, p. 138.
  • John Cannon, Ralph Griffiths, The Oxford Illustrated History of the British Monarchy, New York, Oxford UP, 1988, p. 147.
  • Anne Crawford, Letters of Medieval Women, Grand Rapids, Sutton, Limited, 2002, p. 35.
  • George R. French, Shakespeareana Genealogica, Boston, Massachusetts, Macmillian, 1869, pp. 5–30.
  • Douglas Richardson, Plantagenet Ancestry: A Study in Colonial and Medieval Families, Boston, Genealogical Company, Incorporated, 2004, pp. 13–18.
  • The Yorkshire Archaeological Society, The Yorkshire Archaeological Journal, Yorkshire, Yorkshire Archaeological Society, 1905, p. 163.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]