Baviera-Landshut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ducato di Baviera-Landshut
Ducato di Baviera-Landshut – Bandiera Ducato di Baviera-Landshut - Stemma
Ducato di Baviera-Landshut - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome ufficiale Teilherzogtum Bayern-Landshut
Lingue ufficiali tedesco, latino
Lingue parlate Bavarese
Capitale Landshut
Dipendente da Sacro Romano Impero
Politica
Forma di governo Monarchia
Duca Vedi elenco
Nascita 3 giugno 1353 con Stefano II
Causa Trattato di Ratisbona
Fine 1º dicembre 1503 con Giorgio il Ricco
Causa Guerra di successione di Landshut
Territorio e popolazione
Bacino geografico Bassa Baviera
Religione e società
Religioni preminenti Cattolicesimo
Religione di Stato Cattolicesimo
Religioni minoritarie Ebraismo
Classi sociali Nobiltà, clero, popolo
Evoluzione storica
Preceduto da Bavaria Arms.svg Ducato di Baviera
Succeduto da Banner of Bavaria-München.svg Ducato di Baviera-Monaco
Banner of Bavaria-München.svg Ducato di Baviera-Ingolstadt
Flag of Austria.svg Arciducato d'Austria
Flag of Nuremberg.svg Libera città imperiale di Norimberga
Wappen-neuburg.jpg Ducato del Palatinato-Neuburg

Il Ducato di Baviera-Landshut (in tedesco: Teilherzogtum Bayern-Landshut) fu uno stato del Sacro Romano Impero, esistito tra il 1353 e il 1503.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La creazione del ducato fu conseguenza della morte dell'imperatore Ludovico il Bavaro, avvenuta l'11 ottobre 1347.

La spartizione del 1353[modifica | modifica sorgente]

Poiché il casato di Wittelsbach non applicava il principio della primogenitura salica alle proprie questioni ereditarie, gli eredi maschi del defunto imperatore si trovarono a dover dividere equamente i possedimenti dinastici (il ducato di Baviera e le Fiandre) in parti eguali. Con il trattato di Landsberg del 1349 e con quello di Ratisbona del 3 giugno 1353, i tre figli di Ludovico il Bavaro, Stefano II, Guglielmo I e Alberto I, si divisero in questa maniera la cospicua eredità paterna:

  • a Stefano andò la Baviera-Landshut;
  • a Guglielmo e Alberto, in coreggenza, andarono la Baviera-Straubing e le terre fiamminghe.

La Baviera-Landshut, dunque, si configurava come un Teilherzogtum facente legalmente parte del più grande Ducato di Baviera. Nel 1363, inoltre, il duca Stefano ottenne anche l'investitura a duca della Bassa Baviera, il cui titolo venne da quel momento associato a quello di duca di Baviera-Landshut.

La spartizione del 1392[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Terza spartizione della Baviera.

Alla morte di Stefano II (1375), tuttavia, si ripresentò il problema della successione: i tre figli maschi del defunto duca, Giovanni II, Stefano III e Federico, governarono congiuntamente il ducato ereditato dal padre fino al 1392, anno in cui i tre fratelli si accordarono per spartire la Baviera-Landshut (Terza spartizione della Baviera):

  • a Federico fu lasciata la Baviera-Landshut propriamente detta;
  • a Stefano III fu concessa la Baviera-Ingolstadt;
  • a Giovanni II, invece, fu infeudata la Baviera-Monaco.

Le acquisizioni del Quattrocento[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Guerra bavarese (1420-1422).

Tra il 1420 e il 1422, il ducato partecipò alla guerra contro Ludovico VII di Baviera-Ingolstadt, e riguadagnando così, con l'armistizio di Ratisbona del 2 ottobre 1422, la città di Ebersberg.

Nel 1429, a causa dell'estinzione del ramo Wittelsabch di Baviera-Straubing, alla Baviera-Landshut furono aggregati alcuni feudi del soppresso ducato; il medesimo motivo fu alla base della completa annessione della Baviera-Ingolstadt (1447). A seguito di queste acquisizioni, il Teilherzogtum di Baviera-Landshut divenne la porzione più ricca della Baviera, anche in virtù del possesso delle miniere di Rattenberg e Kitzbühel e di una efficiente burocrazia.

La corte ducale risiedeva nel castello di Trausnitz a Landshut; la residenza secondaria, invece, si trovava presso il castello di Burghausen, presso l'omonima cittadina.

La guerra di successione di Landshut[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Guerra di successione di Landshut.

Il 1º dicembre 1503 morì l'ultimo duca, Giorgio il Ricco. Non avendo avuto eredi maschi, il ducato sarebbe dovuto passare al cugino Alberto IV di Baviera-Monaco: eredi di Giorgio, invece, furono designati la figlia Elisabetta e il di lei marito Roberto del Palatinato. Questo atto fu la causa dello scoppio della cosiddetta guerra di successione di Landshut. Il 30 luglio 1505, al termine del conflitto, un arbitrato dell'imperatore Massimiliano I, presentato alla dieta di Colonia, decretò la spartizione della Baviera-Landshut tra:

Duchi di Baviera-Landshut[modifica | modifica sorgente]

Immagine Nome Data di nascita Duca dal Duca fino al Data di morte Note
Corona de duque.svg Stefano II 1319 3 giugno 1353 13 maggio 1375 Secondogenito di Ludovico il Bavaro.
Corona de duque.svg Federico 1339 13 maggio 1375 4 dicembre 1393 Secondogenito del precedente. Governò il ducato insieme ai fratelli Stefano III e Giovanni II; dopo la spartizione del 1392 governò da solo.
Heinrich XVI..jpg Enrico IV 1386 4 dicembre 1393 30 luglio 1450 Primogenito del precedente. Nel 1447 ereditò il titolo di duca di Baviera-Ingolstadt.
Detto il Ricco.
Ludwig der Reiche.jpg Ludovico IX 23 febbraio 1417 30 luglio 1450 18 gennaio 1479 Terzogenito del precedente. Detto il Ricco.
George the Rich of bavaria.jpg Giorgio 15 agosto 1455 18 gennaio 1479 1º dicembre 1503 Secondogenito del precedente. Alla conclusione della guerra di successione di Landshut, nel 1505, Alberto IV di Baviera-Monaco ereditò il titolo di duca di Baviera-Landshut.
Detto il Ricco.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Batz, Karl: Bayern-Ingolstadt, Bayern-Landshut 1392–1506. Glanz und Elend einer Teilung, Archivio di Stato di Ingolstadt, Ingolstadt, 1992.
  • (DE) Spitzlberger, Georg: Das Herzogtum Bayern-Landshut und seine Residenzstadt 1392–1503, Hornung, Riemerling, 1993.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]