Baurusuchus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Baurusuchus
Baurusuchus albertoi.jpg
Ricostruzione di Baurusuchus albertoi
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
(clade) Archosauria
Superordine Crocodylomorpha
(clade) Ziphosuchia
Famiglia Baurusuchidae
Genere Baurusuchus

Il baurusuco (gen. Baurusuchus) è un coccodrillo fossile, vissuto nel Cretaceo superiore (circa 90 milioni di anni fa) in Sudamerica.

Un coccodrillo terrestre[modifica | modifica sorgente]

Diversamente dalle specie attuali, questo parente estinto dei coccodrilli possedeva lunghe zampe, che gli consentivano di passare la maggior parte del tempo sulla terraferma. Il baurusuco fa parte di un particolare gruppo di coccodrilli estinti noti come zifosuchi (Ziphosuchia), staccatosi dal ramo evolutivo principale e sviluppatosi prevalentemente in Sudamerica. Il baurusuco era un grosso predatore, che poteva raggiungere una lunghezza di tre metri e un peso di quattrocento chilogrammi. Le sue prede dovevano essere piccoli rettili, ma forse il baurusuco era in grado di cacciare animali anche più grandi di lui.

Specie e parentele[modifica | modifica sorgente]

Cranio di Baurusuchus salgadoensis

Sono note tre specie di baurusuco: Baurusuchus pachecoi, la specie tipo descritta nel 1945, B. salgadoensis, la specie più conosciuta, descritta nel 2005 sulla base di undici esemplari più o meno completi, e B. albertoi, descritta nel 2010. Un animale simile, Pabwehshi pakistanensis, è stato scoperto in Pakistan in strati coevi. Le analogie tra questi animali provano che nel Cretaceo era ancora possibile un passaggio tra il Sudamerica e il subcontinente indiano, non ancora attaccato al resto dell'Asia. Novanta milioni di anni fa le vie da percorrere potevano essere solo l'Antartide o l'Australia.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • de Souza Carvalho, I., de Celso Arruda Campos, A., and Nobre, P. H., 2005, Baurusuchus salgadoensis, a new crocodylomorpha from the Bauru Basin (Cretaceous), Brazil: Gondwana Research, v. 8, n. 1, p. 11-30.
  • Nascimento, P. M., and Zaher, H., 2010, A new species of Baurusuchus (Crocodyliformes, Mesoeucrocodylia) from the Upper Cretaceous of Brazil, wiht the first complete postcranial skeleton described from the family Baurusuchidae: Papeis Avulsos de Zoologia, v. 50, n. 21, p. 323-3651.
  • Vasconcellos, F. M. de., and Carvalho, I. de S., 2007, Cranial features of Baurusuchus salgadoensis Carvalho, Campos & Nobre 2005, a Baurusuchidae (Mesoeucrocodylia) from the Adamantina Formation, Bauru Basin, Brazil: paleoichnological, taxonomic and systematic implications: In: Paleontologia: Cenarios de Vida, v. 1, edited by Carvalho, I. de S., Cassab, R. de C. T., Schwanke, C., Carvalho, M. de A., Fernandes, A. C. S., Rodrigues, M. A. da C., Carvalho, M. S. S. de, Arai, M., and Oliveria, M. E. Q., p. 319-332.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]