Battletoads & Double Dragon: The Ultimate Team

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battletoads & Double Dragon
Sviluppo Rare
Pubblicazione Tradewest, Nintendo, Sony Imagesoft
Data di pubblicazione 1993-1994
Genere Picchiaduro
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multiplayer
Piattaforma Nintendo Entertainment System, Sega Mega Drive, Super Nintendo, Game Boy
Supporto Cartuccia
Periferiche di input Joystick, gamepad

Battletoads & Double Dragon: The Ultimate Team è un videogioco picchiaduro del 1993 sviluppato dalla Rare e pubblicato dalla Tradewest. È stato originariamente pubblicato per NES ed in seguito convertito per Sega Mega Drive/Genesis, Super NES e Game Boy. Battletoads & Double Dragon è un crossover di due serie della Technos Giappone: Double Dragon e Battletoads. Infatti il gioco include i personaggi protagonisti di Double Dragon, Billy e Jimmy Lee, due giovani gemelli esperti di arti marziali ed include le tre rane umanoidi protagoniste di Battletoads. Il motore di gioco ed il design del gioco è interamente basato su quelli di Battletoads.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stata sconfitta dai Battletoads, la Dark Queen fugge ai confini dell'universo, mentre i 'Toads e il loro maestro vivono felici. Un fatidico giorno, l'esercito mondiale viene neutralizzato e una gigantesca navicella spaziale, la Colossus, emerge dalla luna. La Dark Queen serba un ulteriore piano per dominare la galassia e si è alleata con gli Shadow Warriors (questi dalla serie Double Dragon). Decisi a stare alla pari con il gioco della Dark Queen, i Battletoads contattano Billy e Jimmy Lee per farsi aiutare. I fratelli accettano prontamente e tutti e cinque gli eroi si precipitano ad affrontare la Colossus.[1]

Meccanica[modifica | modifica wikitesto]

Cinque personaggi selezionabili: Billy e Jimmy Lee (da Double Dragon), Zitz, Pimple e Rash da Battletoads. Ci sono sette livelli e tutto quello che si muove lo si deve pugnare, calciare e lanciare in aria. Alla fine di ogni livello c'è un boss da affrontare, prima di raggiungere i livelli successivi. Quando si gioca in due persone, se un personaggio perde tutte le vite e vuole continuare la partita, forzerà l'altro giocatore a ricominciare tutto daccapo (si distacca nettamente dal genere, si veda Contra ad esempio). Un giocatore meno abile costringerà quello più forte a numerosi tentativi nello stesso livello in Battletoads & Double Dragon.

Inconsistenze[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene il titolo disponga della licenza Double Dragon (Tradewest la possedeva al tempo), gli sviluppatori originali del marchio (Technos Giappone) non furono direttamente coinvolti nel progetto e, di conseguenza, ci sono incongruenze riguardo ai nemici della serie Double Dragon, siccome vengono presentati diversamente nella serie regolare Double Dragon. Eccetto Abobo e Linda (Lash come soprannome), quasi tutti gli altri nemici provenienti da Double Dragon sono personaggi secondari originali oppure sono mal nominati:

  • Shadow Boss era l'onorificenza di Jimmy Lee nella versione originale per NES di Double Dragon, mentre lo Shadow Boss qui è un personaggio originale, rassomiglia a Burnov, il primo boss del primo stage di Double Dragon II, con tanto di maschera inclusa per occultare un volto sfregiato. La differenza sta nella corporatura del nemico: Burnov è obeso, Shadow Boss è snello e lacertoso.
  • Linda è soprannominata Lash in questo titolo e nell'adattamento cinematografico live-action Double Dragon, Lash sarà il nome con cui verrà nominata Linda.
  • Roper, il boss del terzo livello, è un Willy, il boss con la mitragliatrice dell'originale Double Dragon, dal nome erroneo. Guido, un nemico comune del secondo livello, rassomiglia di più a Roper. Lopar (romanizzazione del nome Roper nella traduzione americana) è un altro nemico comune ed è frequente nel livello cinque.

Conversione[modifica | modifica wikitesto]

La prima versione per NES presenta lo scorrimento 3D ed altre tecniche avanxzate rare all'epoca. La versione Game Boy è simile a quella NES, ma è possibile giocare soltanto in uno, la grafica è in minore risoluzione e gli effetti tridimensionali sono stati rimossi. Le riedizioni per Mega Drive/Genesis e Super Nintendo sono simili all'originale, ma la versione SNES ha grafica ridisegnata e audio ricampionato, mentre quella Sega è più fluida, presenta più tracce musicali, ha modelli dei battletoad migliorati e le animazioni sono più comiche.

Ricezione[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte delle riviste valutò molto bene il gioco ed esso ricevette valutazioni tra l'ottanta e il cento.[2] Nintendo Power considerò questo il secondo migliore gioco per NES nel 1993.[3] La versione NES fu anche nominata per un Nintendo Power Awards 1993 nella categoria "Grafica & Sonoro", "Tema e Divertimetno", "Controllo e Gioco", "Miglior Malvagio" (La Dark Queen) e "Miglior Gioco Globalmente".[4] Nel 2008, il titolo è stato incluse nella "Top 11 videogioco Crossovers" dalla UGO Networks.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Battletoads & Double Dragon instruction manual
  2. ^ Battletoads & Double Dragon: The Ultimate Team for Game Boy (1993) MobyRank
  3. ^ Nintendo Power 58 (January 1994)
  4. ^ Nintendo Power 60 (March 1994)
  5. ^ Battletoads & Double Dragon - Top 11 videogioco Crossovers - UGO.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi