Battlelore (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battlelore
I Battlelore dal vivo al Tuska Open Air Metal Festival di Helsinki nel giugno 2008. In primo piano la cantante Kaisa Jouhki, dietro il chitarrista Jyri Vahvanen.
I Battlelore dal vivo al Tuska Open Air Metal Festival di Helsinki nel giugno 2008. In primo piano la cantante Kaisa Jouhki, dietro il chitarrista Jyri Vahvanen.
Paese d'origine Finlandia Finlandia
Genere Heavy metal[1]
Power metal
Gothic metal[1]
Folk metal
Periodo di attività 1999-2011
Etichetta Napalm Records (2000 - presente)
Album pubblicati 6 + 3 Demo + 1 DVD
Studio 6
Opere audiovisive 1 DVD
Sito web

I Battlelore sono un gruppo musicale heavy metal[1] finlandese, fondato nel 1999 dal chitarrista Jyri Vahvanen e dal bassista Miika Kokkola a Lappeenranta.

Il nome del gruppo deriva dall'unione della parola inglese battle (battaglia) e folklore[2].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

I primi demo e il contratto con la Napalm Records (1999-2004)[modifica | modifica sorgente]

Il loro primo demo Warrior's Tale venne pubblicato lo stesso anno della fondazione del gruppo ma i Battlelore attirarono l'attenzione dell'etichetta Napalm Records solo dopo la pubblicazione del secondo demo Dark Fantasy nel 2000, che presenta per la prima volta Kaisa Jouhki come cantante femminile, Henri Vahvanen come batterista e Maria Honkanen come tastierista, membri che militano ancora oggi nei Battlelore. Sotto richiesta dell'etichetta, la band registra un demo senza titolo di 3 tracce e poco tempo dopo venne ultimato il contratto[3].

Nell'autunno del 2001 registrano ai Music Bros Studios il disco di debutto con il produttore Miitri Aaltonen.

Il chitarrista Jyri Vahvanen dal vivo al Tuska Open Air Metal Festival di Helsinki nel giugno 2008.

Dopo poco tempo il chitarrista Tommi Havo lascia il gruppo per ragioni personali[4] e viene sostituito dall'attuale chitarrista solista Jussi Rautio. Il disco d'esordio, ...Where the Shadows Lie, nel quale sono presenti anche alcuni brani contenuti nei precedenti demo e risuonati, viene pubblicato nel 2002 ottenendo un buon successo da parte del pubblico[3]. Per ...Where the Shadows Lie viene girato il video di Journey to Undying Lands. I Battlelore si fanno però conoscere solo con il successivo disco Sword's Song, registrato sempre ai Music Bros Studios con Miitri Aaltonen come produttore, uscito nella primavera del 2003, da molti definito come il migliore del gruppo. Il disco ha un buon successo e ciò porta il gruppo a fare il primo tour in Europa, che li porta per la prima volta in Italia in due date autunnali assieme ad Atrocity, Leaves' Eyes e Darkwell: il 21 novembre al Transilvania Live di Milano e il 22 novembre all'Alpheus di Roma[5].

Nel 2004 viene pubblicato il primo DVD della band, The Journey, contenente la registrazione del concerto finlandese tenutosi al prestigioso Tavastia Club di Helsinki, un documentario e dei videoclip.

Cambi di formazione e Third Age of the Sun (2004-2005)[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 il cantante Patrik Mennander lascia la band, per via della mancanza di tempo da dedicare ai Battlelore, e il suo posto viene preso prima temporaneamente[6] e poi in via ufficiale dall'ex-frontman degli Evemaster, Tomi Mykkänen[7]. Il suo ultimo concerto è allo show da headliner del RingCon (il festival ufficiale de Il Signore degli Anelli a Bonn, in Germania). Per ragioni personali anche il bassista fondatore Miika Kokkola lascia la band, e viene sostituito da Timo Honkanen, già tour-member in passato[7].

Con questi nuovi cambiamenti nella formazione il gruppo pubblica nel 2005 il terzo album in studio, Third Age of the Sun, registrato ai Sound Suite Studios nella primavera del 2005 e prodotto da Terje Refsnes, per la cui promozione viene girato il videoclip di Storm of the Blades. Secondo il parere della critica Third Age of the Sun è di qualità inferiore rispetto ai dischi precedenti, in parte dovuto alla defezione di Mennander e di Kokkola, ma vi è un songwriting più vario e ambizioso, un poco di melodie folk e una vena più sinfonica dovuta al massiccio uso delle tastiere, che subiscono un'evoluzione notevole, risultando più incisive che in passato, e ad un abbandono temporaneo delle clean vocals maschili, che tuttavia riappariranno a partire dal disco successivo.
Il disco entra nelle classifiche finlandesi alla posizione numero 38[8].

Evernight e The Last Alliance (2006 - 2008)[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver partecipato all'edizione 2006 del Wacken Open Air[9], in autunno iniziano le registrazioni del quarto disco con Miitri Aaltonen alla produzione ai Music Bros Studios, che viene poi pubblicato agli inizi del 2007 con il titolo Evernight, anticipato dal videoclip di House of Heroes, da molti definito come il più oscuro degli album del gruppo finlandese[3], ma anche il migliore dopo Sword's Song.

I Battlelore dal vivo al Tuska Open Air Metal Festival di Helsinki nel giugno 2008.

Nei primi giorni di settembre viene annunciato un tour europeo assieme previsto per novembre a Draconian[10] e Arzamat[11], tuttavia il tour viene cancellato[12].

A gennaio 2007 il chitarrista Jyri lascia temporaneamente la band per andare in Asia per 6 mesi, e viene sostituito da Tommi Lintunen, che compare nel videoclip di House of Heroes[13]. Al suo ritorno a giugno, Vahvanen riprende il posto di chitarrista[14].

A settembre viene annunciato che la band avrebbe dovuto aprire le date finlandesi di Helsinki e Tampere degli After Forever a novembre[15], tuttavia le date vengono cancellate dal promoter[16] e a novembre vengono esclusi dal tour con europeo i Korpiklaani, previsto per dicembre[17]. Il 20 ottobre partecipano all'edizione 2007 del Metal Female Voices Fest e l'esibizione viene registrata per far parte di un DVD.

Nel periodo di aprile-maggio 2008 viene registrato ai Sound Supreme Studios di Hämeenlinna con Dan Swanö come produttore il loro quinto disco The Last Alliance, poi pubblicato a settembre, anticipato dal video di Third Immortal. Dopo una settimana di uscita sul mercato raggiunge la ventiseiesima posizione nella classifica degli album più venduti in Finlandia[18], e partecipano al The Finnish Fire Tour assieme a Korpiklaani, Falchion e Kivimetsän Druidi, al quale il cantante Tomi non prende parte per problemi personali e viene sostituito da Harri Hyytiäinen, membro degli Avathar[19]. Il disco esce anche in versione speciale con un DVD allegato, in cui vi è la registrazione del concerto al Metal Female Voices Fest 2007.

Durante il periodo estivo il posto di batterista viene preso temporaneamente da Enrico Annus, per impegni personali di Henri Vahvanen[20].

A luglio 2009 viene annunciato che il gruppo ha rinnovato il contratto con la Napalm Records, terminato con il disco The Last Alliance. Il contratto garantisce alla band il supporto dell'etichetta per il prossimo disco e per il relativo tour promozionale[21].

Doombound (2011)[modifica | modifica sorgente]

A fine settembre la band intraprende un breve tour di 6 date in Inghilterra assieme ai Finntroll[22] e a dicembre viene annunciato che il sesto album è in preparazione e la band entrerà in studio attorno a giugno-luglio 2010 per le registrazioni. La pubblicazione era prevista per ottobre 2010[23], poi spostata nei primi mesi del 2011[24].

A causa delle registrazioni del nuovo album la band ha suonato solo in alcune date durante la primavera 2010[25]. L'album viene registrato ai Sound Supreme Studios con Janne Saksa e Dan Swanö mixa il tutto. Stilisticamente l'album segna un ritorno "old-school" dei primi dischi, è il primo concept album della band ed è incentrato sulla figura di Túrin Turambar[26]. L'album Doombound, contiene 11 pezzi, dei quali uno strumentale e uno in lingua finlandese, per celebrare la terra del gruppo, la Finlandia, e il poema epico finlandese, il Kalevala. L'edizione speciale dell'album contiene il DVD 10 Years of Battlelore, in cui ci sono molti contenuti speciali[24].

Pausa creativa[modifica | modifica sorgente]

Il 23 ottobre 2011 il gruppo annuncia, tramite il suo sito, una pausa indefinita dalla scena musicale, precisando che non si tratta di un addio definitivo[27].

Stile e influenze[modifica | modifica sorgente]

Il loro stile coniuga elementi principalmente dal gothic metal e dal folk metal, metal estremo (black e death metal in particolare) e industrial metal con sprazzi di power metal, e si è evoluto molto con il passare degli anni. Fanno parte della cosiddetta corrente beauty and the beast, ovvero quei gruppi che presentano il contrasto di voce femminile (solitamente da opera, però Kaisa Jouhki canta in modo più "energico"[28]) e voce maschile, spesso in growl (però i Battlelore fanno uso anche di clean vocals maschili).
Il chitarrista e fondatore Jyri Vahvanen ha definito la loro musica come "Fantasy metal" e "very bombastic, epic and melodic metal"[29].

Peculiarità del gruppo sono i loro show dal vivo, nei quali ogni membro è travestito con costumi fantasy e truccato in modo da sembrare "feroci guerrieri o sporchi ladroni o elfi-femmina bellissimi"[30].

I testi dei Battlelore riguardano personaggi ed eventi della Terra di Mezzo di J.R.R. Tolkien. Le opere di Tolkien alle quali si ispirano maggiormente sono Il Signore degli Anelli e Il Silmarillion, altre sono la letteratura medievale e in parte il Kalevala. A partire dall'album Evernight, la band ha deciso deliberatamente di non utilizzare più nomi o luoghi dell'immaginario tolkeniano, sebbene i testi ne rimangono comunque ispirati[31].

Bolt Thrower, Emperor, The Gathering, Kyuss, Black Sabbath, Morbid Angel, Katatonia, Anathema, My Dying Bride, Iron Maiden, W.A.S.P., Zakk Wylde, Dissection, Theatre of Tragedy sono alcuni degli artisti che hanno influenzato la musica dei Battlelore[32].

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Ex componenti[modifica | modifica sorgente]

Musicisti di sessione[modifica | modifica sorgente]

Ospiti[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Studio album[modifica | modifica sorgente]

Demo[modifica | modifica sorgente]

Compilation[34][modifica | modifica sorgente]

Videografia[modifica | modifica sorgente]

DVD/VHS[modifica | modifica sorgente]

Videoclip[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Scheda dei Battlelore su AMG, All Music Guide. URL consultato il 03-01-2010.
  2. ^ (EN) Intervista a Tomi Mykkänen, Metalteamuk.net. URL consultato il 03-01-2010.
  3. ^ a b c (EN) Biografia sul sito ufficiale, Battlelore.net. URL consultato il 03-01-2010.
  4. ^ (EN) BATTLELORE Part Ways Frontman, Blabbermouth.net, 23-03-2002. URL consultato il 03-01-2010.
  5. ^ Atrocity, Leaves' Eyes, Battlelore e Darkwell: date in Italia, TrueMetal.it, 08-09-2004. URL consultato il 03-01-2010.
  6. ^ (EN) BATTLELORE Part Ways With Singer, Announce Temporary Replacement, Blabbermouth.net, 30-08-2004. URL consultato il 03-01-2010.
  7. ^ a b (EN) BATTLELORE Announce New Bassist, Vocalist, Blabbermouth.net, 20-01-2005. URL consultato il 03-01-2010.
  8. ^ (EN) BATTLELORE's 'Third Age Of The Sun' Enters Finnish Chart At No. 38, Blabbermouth.net, 01-08-2005. URL consultato il 03-01-2010.
  9. ^ (EN) BATTLELORE Confirmed For Germany's WACKEN OPEN AIR Festival, Blabbermouth.net, 01-02-2006. URL consultato il 03-01-2010.{
  10. ^ (EN) BATTLELORE: First European Tour Dates Announced, Blabbermouth.net, 04-09-2006. URL consultato il 03-01-2010.
  11. ^ (EN) DARZAMAT Added To BATTLELORE / DRACONIAN European Tour, Blabbermouth.net, 18-09-2006. URL consultato il 03-01-2010.
  12. ^ (EN) BATTLELORE's European Tour With DRACONIAN Cancelled, Blabbermouth.net, 20-09-2006. URL consultato il 03-01-2010.
  13. ^ (EN) BATTLELORE Guitarist To Sit Out Upcoming Shows; Temporary Replacement Announced, Blabbermouth.net, 03-01-2007. URL consultato il 03-01-2010.
  14. ^ (EN) BATTLELORE: Guitarist JYRI VAHVANEN Rejoins The Fold, Blabbermouth.net, 13-06-2007. URL consultato il 03-01-2010.
  15. ^ (EN) BATTLELORE To Support AFTER FOREVER In Finland, Blabbermouth.net, 18-09-2007. URL consultato il 03-01-2010.
  16. ^ (EN) BATTLELORE: Finnish Gigs With AFTER FOREVER Cancelled, Blabbermouth.net, 01-11-2007. URL consultato il 03-01-2010.
  17. ^ (EN) BATTLELORE Explains KORPIKLAANI Tour Cancellation, Blabbermouth.net, 05-12-2007. URL consultato il 03-01-2010.
  18. ^ (EN) The Last Alliance on the Finnish Album Charts #26!, Battlelore.net, 02-10-2008. URL consultato il 03-01-2010.
  19. ^ (EN) BATTLELORE Vocalist Forced To Sit Out 'Finnish Fire' Tour, Blabbermouth.net, 16-10-2008. URL consultato il 03-01-2010.
  20. ^ (EN) BATTLELORE Utilizing Session Drummer For Summer Dates, Blabbermouth.net, 07-05-2008. URL consultato il 03-01-2010.
  21. ^ (EN) New recording contract with Napalm Records, Battlelore.net, 16-07-2009. URL consultato il 03-01-2010.
  22. ^ (EN) Small UK tour with FINNTROLL, MySpace.com, 23-07-2009. URL consultato il 14-02-2010.
  23. ^ (EN) Battlelore news and Evemaster info, MySpace.com, 21-12-2009. URL consultato il 04-01-2010.
  24. ^ a b (EN) Battlelore’s Sixth Album ”Doombound” Release Dates Revealed!, Battlelore.net, 15-11-2010. URL consultato il 15-11-2010.
  25. ^ (EN) Preparing the new album & a few gigs, Battlelore.net, 28-01-2010. URL consultato il 14-02-2010.
  26. ^ (EN) BATTLELORE Preparing To Record New Album, Blabbermouth.net, 28-05-2010. URL consultato il 30-05-2010.
  27. ^ BATTLELORE GOING ON AN INDEFINITE BREAK, battlelore.net, abgerufen am 4. Januar 2011 (englisch)
  28. ^ (EN) An Interview With Jyri Vahvanen of Battlelore, Truealternatives.net, 2003. URL consultato il 03-01-2010.
  29. ^ (EN) Jyri Vahvanen from “Battlelore”, Ranska.net, 2003. URL consultato il 03-01-2010.
  30. ^ Intervista BATTLELORE - O Elbereth! Gilthoniel!, Metalitalia.com, 04-06-2007. URL consultato il 03-01-2010.
  31. ^ (EN) Battlelore Interview - A Conversation With vocalist Tomi Mykkanen and guitarist Jussi Rautio, Heavymetal.about.com, 15-03-2007. URL consultato il 03-01-2010.
  32. ^ (EN) MySpace ufficiale dei Battlelore, MySpace. URL consultato il 03-01-2010.
  33. ^ È un demo senza titolo di tre tracce (i titoli delle canzoni non sono stati pubblicati), registrato per ottenere il contratto con l'etichetta discografica Napalm Records.
  34. ^ http://www.discogs.com/artist/Battlelore

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]