Battle Royale (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Battle Royale
Battle Royale film.png
Foto della classe 3-B
Titolo originale バトル・ロワイヤル
Batoru rowaiaru
Paese di produzione Giappone
Anno 2000
Durata 114 min.
122 min. (Director's Cut)
Colore colore
Audio sonoro
Genere fantapolitica, drammatico, thriller, azione
Regia Kinji Fukasaku
Soggetto Koushun Takami
Sceneggiatura Kenta Fukasaku
Produttore Ikuro Takano
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Battle Royale è un film diretto da Kinji Fukasaku, basato sull'adattamento di Kenta Fukasaku del romanzo omonimo di Koushun Takami pubblicato nel 1999.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film, ambientato in una nazione asiatica non meglio specificata, ha luogo in un futuro prossimo nel quale le dinamiche sociali moderne hanno visto diminuire pericolosamente l'autorità della popolazione adulta.

Tutto ciò si riflette soprattutto nell'ambiente scolastico. Le autorità, preoccupate per la vertiginosa crescita della criminalità giovanile, decidono di varare la Millennium Educational Reform Act conosciuta anche come BR act. Si tratta dell'estrazione a sorte di un gruppo di studenti delle superiori che dovrà partecipare al Battle royale, un crudele gioco di sopravvivenza nel quale i ragazzi avranno il compito di uccidersi a vicenda per difendere la propria incolumità al fine di essere eletti vincitori e poter tornare finalmente a casa. Solo l'ultimo sopravvissuto potrà fregiarsi di tale riconoscimento. Se, allo scadere dei tre giorni durante i quali si svolge il gioco, saranno in vita più individui, il comitato supervisore dei ragazzi li ucciderà tutti facendo esplodere il collare elettronico che cinge il collo di ogni partecipante.

Fa parte del comitato, oltre ai militari, il prof. Kitano (interpretato da Takeshi Kitano). Ogni concorrente ha in dotazione una sacca nella quale trova : una bussola, una mappa dell'isola, viveri per 3 giorni e un'arma. Le armi sono state messe in maniera del tutto casuale per cui spaziano dai mitragliatori ai bastoni, dalle balestre alle accette, dai binocoli ai coperchi per le pentole.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

In Giappone il film è stato oggetto di discussioni parlamentari e in altri paesi è stato censurato a causa della sua eccessiva violenza. È uscito in due versioni. La prima, nelle sale giapponesi, il 16 dicembre 2000. La seconda, denominata special version, è uscita nei cinema l'anno successivo. È scorretto definire questa seconda versione una "director's cut" poiché non si tratta di un rimontaggio del film voluto dal regista, è piuttosto una versione "potenziata" mediante l'uso di nuovi effetti speciali e di scene aggiuntive. Significativo in tal senso è il fatto che le scene aggiuntive non siano delle scene tagliate nel precedente montaggio ma delle sequenze inedite girate proprio in occasione della nuova versione.

Entrambe le versioni del film sono poi uscite in molti paesi del mondo, ma non negli Stati Uniti. Nessuna delle due prevede doppiaggio inglese. I diritti della pellicola per l'Italia sono detenuti da Shin Vision s.r.l. che nel settembre 2008 ha fatto uscire l'edizione in italiano del film per il noleggio. Il film, durante gli 8 anni trascorsi nel cassetto della Shin Vision, è stato comunque trasmesso più volte nelle manifestazioni locali in versione con lingua originale e sottotitoli.

Esiste una terza versione del film, uscita solo in Germania e fortemente censurata, conosciuta come German cut. A differenza di quanto avvenne con le due precedenti versioni, il regista K. Fukasaku ne è completamente estraneo trattandosi di un rimontaggio dovuto ad esigenze di censura. Essa presenta 31 tagli e 15 rimozioni di scritte e/o voci, per un totale di 7'56" in meno rispetto alla versione cinematografica.

Differenze generali fra la special version e la versione cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

  • Un uso costante, nella special version, della grafica computerizzata. Questa è evidente nei titoli di testa, dove il logo "BR" originariamente bidimensionale è stato renderizzato in 3D. La CG è stata inoltre usata per migliorare gli effetti speciali, in primis il sangue.
  • La colonna sonora, similmente, è stata alterata con alcuni effetti enfatizzati maggiormente rispetto alla versione cinematografica.
  • Molte scene sono state leggermente allungate, mediante l'inserimento di fotogrammi aggiuntivi, o alterate, mediante una diversa combinazione delle inquadrature.
  • Di alcune scene rappresentanti paesaggi è stato cambiato l'ordine, ricollocandole in diversi punti del film.

Elenco delle scene inedite girate appositamente per la special version[modifica | modifica wikitesto]

  • Una sequenza di una partita di basket fra i ragazzi delle sezioni A e B della scuola Shiroiwa. La scena viene mostrata la prima volta prima dell'inizio del "Programma" mentre le volte successive ne compaiono brevi frammenti, come flashback, durante i tre giorni sull'isola. In essa si vedono le vite e i rapporti degli studenti precedentemente al loro coinvolgimento nel "Programma". La fine della partita rappresenta inoltre il primo dei tre "requiem" che costituiscono il finale alternativo.
  • Un'allucinazione del protagonista, Shuya Nanahara, che ha luogo nella stessa palestra nella quale ha avuto luogo la partita di basket, nella quale gli appare Yoshitoki Kuninobu che gli raccomanda di prendersi cura di Noriko. L'allucinazione viene mostrata una prima volta nel corso del film e, una seconda (in forma lievemente allungata), nel finale alternativo, di cui costituisce il secondo "requiem".
  • Un flashback dedicato a Mitsuko Soma che ne mostra l'infanzia drammatica. In esso si mostra come sua madre l'abbia in passato fatta prostituire con un pedofilo e che Mitsuko, nel tentativo di allontanarlo, lo uccide facendolo cadere dalle scale di casa.
  • Una scena che mostra il riavvio del sistema di sicurezza dell'isola da parte di Kitano e dei soldati dopo l'attacco inflitto da Shinji Mimura.
  • Il finale alternativo: non si tratta di una diversa conclusione della storia narrata nella versione cinematografica ma di 3 sequenze, denominate "requiem", recanti ognuna il proprio titolo, poste dopo la scritta in rosso "CORRI" che chiude la versione cinematografica.
    I tre requiem sono:
    • REQUIEM I: Classe B - Amici : trattasi della conclusione della partita di basket precedentemente citata. Delinea inoltre ulteriormente il personaggio di Mitsuko: da sola a bordo campo nel corso della partita, è chiaramente coinvolta dal suo svolgimento. Alla fine indugia per qualche istante al momento della vittoria della sua classe, indecisa se prendere parte alla festa dei suoi compagni di classe o meno. Si capisce che vorrebbe ma anche che è un corpo estraneo alla classe, e alla fine preferisce andarsene da sola.
    • REQUIEM II: Il sogno di Shuya Nanahara: trattasi dell'allucinazione precedentemente citata, lievemente allungata nel montaggio.
    • REQUIEM III: Il sogno di Noriko Nakagawa e del prof. Kitano: è una copia del sogno che Noriko ha nel bosco, sogno in cui rivede una sua passeggiata col prof. Kitano precedente al "Programma" (montata diversamente) e di cui è ora possibile ascoltare il dialogo. Esso chiarisce come Noriko e il professore abbiano avuto, nella loro vita pre-programma, un buon rapporto, e spiega in parte il comportamento di Kitano nel film.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema