Battaglia di Skopje

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Skopje
Estensione dell'Impero bizantino alla morte di Basilio II Bulgaroctono.
Estensione dell'Impero bizantino alla morte di Basilio II Bulgaroctono.
Data 1004
Luogo Skopje
Esito Vittoria bizantina
Schieramenti
Comandanti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Skopje (in bulgaro: битка при Скопие) fu combattuta nelle vicinanze di Skopje, nella attuale Macedonia, nel 1004, tra bizantini e bulgari, il risultato finale sarà la vittoria bizantina, e la sconfitta bulgara.

Origini del conflitto[modifica | modifica wikitesto]

Basilio II Bulgaroctono nel 1003 iniziò una campagna contro l'Impero bulgaro e dopo otto mesi d'assedio, egli riuscì a conquistare l'importante città di Vidin, che si trova a nord-ovest dell'attuale Bulgaria. La risposta bulgara si fece sentire, con delle scaramucce vicino ad Adrianopoli, ma Basilio II non si volle distaccare dal suo scopo, e attraversò la valle della Moravia e li distrusse molti castelli bulgari. Quando Basilio II raggiunse la periferia di Skopie egli vanne a sapere che l'accampamento dell'esercito bulgaro era situato molto vicino dall'altro lato del fiume di Vardar.

La battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Samuele di Bulgaria quando fece costruire l'accampamento bulgaro non aveva contato le acque alte del fiume e non aveva preso nessuna precauzione seria per assicurarsi che l'accampamento fosse sicuro. Le circostanze sono a noi sconosciute, si pensa che fossero simili a quelle della battaglia dello Spercheo ed il piano d'azione della lotta simile. I bizantini riuscirono a trovare un guado, attraversando il fiume e da qui attaccarono i bulgari. I bulgari presi di sorpresa non potevano resistere efficacemente ai bizantini, quindi lasciando l'accampamento e la tenda dell'Imperatore Samuele nelle mani dei bizantini.

Conseguenze della battaglia di Skopje[modifica | modifica wikitesto]

I bizantini non poterono però trarre alcun vantaggio serio dalla loro vittoria. L'esercito bizantino marciò verso est, fino ad arrivare a Pernik, e qui iniziarono ad assediare questa città. L'assedio si rivelò un disastro e Basilio II fu costretto a tornare indietro nella sua capitale, Costantinopoli.

Bisanzio Portale Bisanzio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bisanzio