Battaglia di Sacile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Sacile
Battle of Sacile 1809 Map.JPG
Mappa della battaglia.
Data 15 aprile 1809
Luogo Friuli-Venezia Giulia
Esito Vittoria austriaca
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
39.000 uomini (35.000 fanti e 4.000 cavalieri) e 58 cannoni
37.050 uomini (35.000 fanti e 2.050 cavalieri) e 54 cannoni
Perdite
3.314 morti, feriti e dispersi, 532 prigionieri 3.000 morti, 3.500 feriti, 19 cannoni persi
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Sacile ebbe luogo il 15 aprile 1809, nell'odierna provincia di Pordenone, fra circa 40.000 austriaci guidati dall'arciduca Giovanni e 36.000 francesi ed italiani condotti da Eugenio di Beauharnais, viceré del Regno d'Italia.
Dopo un duro combattimento, mal condotto da entrambe le parti, un movimento del fianco austriaco, che minacciava la linea franco-italiana di ripiegamento, costrinse il Beauharnais alla ritirata, consegnando la vittoria tattica agli austriaci. Le perdite furono più o meno equivalenti da entrambe le parti.