Battaglia di New Orleans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La battaglia di New Orleans in un dipinto del 1910 di Edward Percy Moran

La battaglia di New Orleans, anche nota come la battaglia inutile (in inglese The Needless Battle), è stato l'ultimo grande scontro della guerra del 1812 fra Stati Uniti e Inghilterra.

Si è svolta a New Orleans lunedì 8 gennaio 1815 tra le forze americane comandate dal futuro presidente Andrew Jackson e gli inglesi, guidati dal generale Edward Pakenham, che avevano occupato la cittadina e diverse zone occidentali.

L'inutilità della battaglia, che vide 1.500 caduti, tra i quali lo stesso comandante inglese, era dovuta alla sottoscrizione del Trattato di Gand, stipulato il 24 dicembre 1814, con il quale entrambi i contendenti s'impegnavano a restituire le terre occupate, in restaurazione delle situazioni precedenti la guerra. Lo svolgimento della battaglia fu dovuto al fatto che la notizia della stipula della pace non fece in tempo a giungere fino a New Orleans, non essendo ancora stato inventato il telegrafo.

Nella musica[modifica | modifica sorgente]

Alla battaglia di New Orleans è dedicata una canzone crossover entrata a far parte del patrimonio folk statunitense, scritta da Jimmy Driftwood ed intitolata appunto Battle of New Orleans, che è stata cantata da diverse star della musica country fra cui Johnny Cash, Johnny Horton, Dolly Parton e Nitty Gritty Dirt Band.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]