Battaglia di Mulayda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox conflitto}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.


La battaglia di Mulayda fu l'ultima grande battaglia avvenuta durante il Secondo Stato Saudita. A seguito di problemi su Zakat e l'arresto del leader Rashid, Ibn Sabhan, i Rashid decisero di mettere termine al Secondo Stato Saudita e conquistare sia la provincia al-Qasim che Riyadh. I Rashid ed i loro alleati arabi misero termine con successo al Secondo Stato Saudita e costrinsero la dinastia Saudita guidata da Abdul Rahman bin Faisal a riparare in esilio.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Abdul Rahman bin Faisal Al Saud (1), King Abdulaziz Information Source. URL consultato il 9 agosto 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Hogarth, The Penetration of Arabia, p. 288
  • Philby, Arabia of the Wahabis p. 275


Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia