Battaglia di Mojkovac

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Mojkovac
Mappa delle operazioni
Mappa delle operazioni
Data 6 - 7 gennaio 1916
Luogo Mojkovac, Montenegro
Esito Vittoria montenegrina
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
6 500 uomini 20 000 uomini
Perdite
Sconosciute Centinaia di uomini uccisi
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Mojkovac (in montenegrino: Бој на Мојковцу, Boj na Mojkovcu) fu una battaglia svoltasi durante la Prima guerra mondiale e combattuta dagli eserciti del Impero austo-ungarico e del Regno del Montenegro, tra il 6 e il 7 gennaio del 1916. Si concluse con una straordinaria vittoria dei Montenegrini.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Quando arrivò l'inverno, nel dicembre del 1915, l'esercito montenegrino stava combattendo contro le forze austro-ungariche ormai da tre mesi, opponendosi strenuamente agli invasori. Le forze delle truppe di terra erano però state indebolite dal maltempo e dalla mancanza di rifornimenti. Il 5 gennaio 1916 i soldati ricevettero l'ordine di proteggere la ritirata dell'esercito serbo, che si stava dirigendo verso l'isola di Corfù.

La battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Il combattimento raggiunse la massima ferocia nelle giornate del 6 e del 7 gennaio, proprio in corrispondenza del Natale ortodosso. Nonostante fossero in netta inferiorità numerica (il rapporto era all'incirca di 1:3), i Montenegrini, guidati dal Serdar Janko Vukotić sconfissero gli avversari. I difensori inflissero dure perdite alle truppe austro-ungariche, bloccandone temporaneamente l'inesorabile avanzata e permettendo ai Serbi di ritirarsi verso le montagne dell'Albania. La gioia per la vittoria infatti non durò molto a lungo, poiché gli Austriaci continuarono la loro offensiva ed entro il 25 gennaio 1916 tutto l'esercito montenegrino si arrese.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cyril Falls, The Great War, p. 140