Battaglia di Krasnoi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Krasnoi
parte della Campagna di Russia
La Battaglia di Krasnoidipinto dell'artista Piter von Hess
La Battaglia di Krasnoi
dipinto dell'artista Piter von Hess

Data 15 - 18 novembre 1812
Luogo Krasnoi, Russia
Esito vittoria russa
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
36.000 regolari
60.000 sbandati
90.000
Perdite
6.000 - 13.000 uccisi
20.000 - 26.000 catturati ~
5.000
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Krasnoi fu combattuta tra il 15 e il 18 novembre 1812, nell'ultima fase della ritirata della Grande Armata di Napoleone dalla Russia; fu caratterizzata da una serie successiva di confusi e drammatici scontri combattuti dai resti dei vari corpi d'armata francesi che tentavano di superare gli sbarramenti organizzati dai russi lungo la strada maestra di Smolensk e continuare la ritirata.

Il generale russo Mikhail Illarionovich Kutuzov non mostrò la necessaria energia e le truppe russe, guidate sul campo dal generale Miloradovič, non riuscirono a distruggere le colonne francesi in ritirata; Napoleone e i suoi marescialli riuscirono ad evitare la distruzione e a riprendere la ritirata, anche se subirono pesanti perdite. Il numero di sbandati della Grande Armata crebbe e molti reparti si disgregarono; solo grazie alla resistenza di alcune formazioni ancora combattive e soprattutto all'intervento della Guardia imperiale, i francesi sfuggirono dalla trappola.