Battaglia di Castione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Castione
Data 6 luglio 1449
Luogo Castione
Esito Vittoria della Repubblica Ambrosiana
Modifiche territoriali Fine momentanea dell'espanione confederata verso sud
Schieramenti
Comandanti
Giovanni della Noce
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Castione ebbe luogo il 6 luglio 1449 ed oppose l'esercito di Uri a quello della Repubblica Ambrosiana capitanato da Giovanni della Noce.

Gli urani erano accorsi in aiuto dell'alleato Franchino Rusca (signore di Locarno); in quel periodo schierato contro i milanesi e desideroso di riprendersi i possedimenti (in particolar modo il Luganese) perduti un decennio prima a causa di una decisione di Filippo Maria Visconti nel 1438.

Per evitare di essere massacrati gli urani si videro costretti a ripiegare verso la Mesolcina (a sua volta alleata ai confederati), abbandonando la Riviera.

La sconfitta degli urani, che seguiva di venticinque anni quella già subita ad Arbedo, bloccava momentaneamente ogni possibilità svizzera di espansione verso sud e liberava Bellinzona dall'accerchiamento confederato.

Secondo fonti storiche piuttosto attendibili (Vismara, Vismara, Cavanna nel loro: Ticino Medioevale Storia di una terra lombarda), lo scontro fu di secondaria importanza e non ebbe grosse ripercussioni sui rapporti tra i due contendenti (l'anno successivo, per esempio, gli svizzeri si videro rinnovare l'esenzione del pagamento dei dazi sulle strade in direzione di Milano).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Chiesi, Una battaglia dimenticata, in BSSI, 1979, 153-202.
  • Ticino Medioevale, storia di una terra lombarda (Giulio Vismara - Adriano Cavanna - Paolo Vismara, Armando Dadò editore, pagina 206).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia