Battaglia di Antiochia (145 a.C.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Antiochia
Data 145 a.C.
Luogo Pressi di Antiochia di Siria
Esito Vittoria egiziana
Schieramenti
Comandanti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Antiochia, anche nota come battaglia dell'Enoparo, fu combattuta nel 145 a.C. nei pressi di Antiochia di Siria tra l'esercito del sovrano dell'Impero seleucide, Alessandro I Bala, e il faraone egiziano Tolomeo VI Filometor; Tolomeo fu vittorioso, ma morì per le ferite riportate nello scontro.

Alessandro Bala era divenuto sovrano seleucide nel 150 a.C., dopo aver sconfitto Demetrio I Sotere con il sostegno di Tolomeo, la figlia del quale, Cleopatra Tea, aveva sposato. In seguito l'alleanza tra i due andò in frantumi e Tolomeo sostenne Demetrio II (figlio di Demetrio I) in opposizione ad Alessandro, dandogli persino in moglie Cleopatra dopo averla fatta divorziare dal primo marito.

La battaglia di Antiochia segnò la fine del regno di entrambi i sovrani: Tolomeo morì a seguito delle ferite riportate, ma fece a tempo a ricevere la testa di Alessandro, decapitato dal sovrano dei Nabatei, presso il quale era fuggito, che intendeva rimanere in buoni termini con gli Egiziani.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • James Ussher, Larry Pierce, Marion Pierce, The Annals of the World, New Leaf Publishing Group, 2007, ISBN 0890515107
  • Joan Comay, Who's Who in the Old Testament: Together with the Apocrypha, Routledge, 2001, ISBN 0415260310
  • Emil Schürer, Fergus Millar, Géza Vermès, The History of the Jewish People in the Age of Jesus Christ (175 B.C.-A.D. 135), Continuum International Publishing Group, 1973, ISBN 0-567-02242-0