Battaglia dell'Helgeå

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia dell'Helgeå
Data 1026
Luogo Uppland o Scania
Esito Vittoria dei danesi di Canuto
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
Circa 600 navi Circa 480 navi
Perdite
Minime Minime
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia dell'Helgeå (norvegese: Slaget ved Helgeå, svedese: Slaget vid Helgeå) fu una battaglia navale svoltasi nel 1026, tra le forze di Danimarca ed Inghilterra e quelle di Norvegia e Svezia, sull'estuario del fiume Helgeå in Svezia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Re Olaf II di Norvegia e re Anund Jacob di Svezia approfittarono del fatto che il re danese Canuto era occupato in Inghilterra, ed attaccarono i danesi nel Mar Baltico. Le marine svedese e norvegese gjuidate dai re Anund Jacob ed Olav II aspettarono in un fiume le navi di re Canuto, comandate dal danese Ulf Jarl.[1]

La marina di Canuto era possente, e si dice che la sua nave fosse lunga ben 80 metri. I re svedese e norvegese ordinarono la costruzione sul fiume di una grande diga in torba e legno. Quando le navi danesi entrarono, l'acqua fu rilasciata e molti danesi ed inglesi annegarono nel diluvio. Nonostante questo gli uomini di Canuto riuscirono a vincere la battaglia.

L'apparente vittoria rese Canuto il capo incontrastato della Scandinavia. Qualche tempo dopo la battaglia, Canuto sottomise le province interne della Svezia attorno al lago Mälaren, dove fece coniare le proprie monete a Sigtuna.[2]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

La battaglia viene raccontata nella poesia scaldica ed in fonti quali il Gesta Danorum di Saxo Grammaticus e l'islandese Saga di Olav il Santo di Snorri Sturluson. La discussione è aperta su quale sia il luogo esatto dello scontro, l'Helgeå dell'Uppland o l'Helgeå della Scania orientale.

Nella Cronaca anglosassone la battaglia è datata 1025, e la vittoria fu degli svedesi.[3]

« A.D. 1025. Quest'anno andò re Canuto di Danimarca con una flotta all'isolotto nel fiume sacro; dove contro lui giunsero Ulf e Eglaf, con numerose forze sia per terra che per mare, provenienti dalla Svezia. Ci furono molte perdite da parte di re Canuto, sia tra i danesi che tra gli inglesi; e gli svedesi presero possesso del campo di battaglia »

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ulf Jarl (Nordisk familjebok)
  2. ^ Sigtuna (Nordisk familjebok)
  3. ^ The Anglo-Saxon Chronicle (Parte 4: A.D. 1015 - 1051)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rosborn, Sven Den skånska historien (Vikingarna. Malmö: 2004)
guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra