Batman: La resurrezione di Ra's al Ghul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La resurrezione di Ra's al Ghul
fumetto
No immagini.png
Titolo originale The Resurrection of Ra's al Ghul
Testi
Disegni
Editore DC Comics
1ª edizione ottobre 2007 – novembre 2007
Editore it. Planeta DeAgostini
1ª edizione it. settembre 2008 – marzo 2009
Periodicità it. mensile
Albi it. 5 (completa)
Formato it. 17 cm × 26 cm
Rilegatura it. spillato

La resurrezione di Ra's al Ghul (The Resurrection of Ra's al Ghul) è un crossover tra le varie serie a fumetti di Batman, pubblicato dalla DC Comics nel 2007. Per la precisione, all'epoca le serie coinvolte furono: Detective Comics, Nightwing, Robin e Batman.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dopo che il corpo di Ra's al Ghul viene bruciato, il nemico storico di Batman, sebbene scampato per l'ennesima volta alla morte, non riesce più a guarire e, per non perire definitivamente, decide di trasferire la sua coscienza nel corpo del nipote Damian Wayne, figlio di Talia al Ghul e Bruce Wayne.

Il ragazzo però, con indosso un costume da Robin, riesce a scappare e si reca in cerca d'aiuto dal padre Batman. Ra's al Ghul, nel tentativo di risorgere definitivamente, ha quindi l'obiettivo di recuperare il nipote prima che il suo corpo rigetti la sua anima.

Ra's non riesce nell'intento di possedere il corpo del nipote Damian ma quando è in punto di morte, lo Spettro bianco, suo fedele servitore, gli cede volontariamente il suo corpo: costui è in realtà il figlio Dusan, figlio che Ra's non ha mai riconosciuto e che desiderava disperatemante le attenzioni del padre.

In questo modo Ra's beffa per l'ennesima volta la morte, e continua a tormentare l'uomo pipistrello.

Edizione italiana[modifica | modifica sorgente]

La traduzione in lingua italiana è stata ad opera dalla Planeta DeAgostini, che ha pubblicato la saga nel mensile Batman dal settembre 2008 al marzo 2009.

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics