Bastogne (film 1949)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bastogne
Bastogne 1949.png
Una scena del film
Titolo originale Battleground
Paese di produzione USA
Anno 1949
Durata 118 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1.37:1
Genere drammatico
Regia William A. Wellman
Soggetto Robert Pirosh
Sceneggiatura Robert Pirosh
Produttore Dore Schary per MGM
Fotografia Paul C. Vogel
Montaggio John Dunning
Musiche Lennie Hayton
Scenografia Cedric gibbons, Hans Peters
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Bastogne (titolo originale: Battleground) è un film di guerra statunitense prodotto nel 1949.

Agli Oscar del 1950 ha vinto il premio come Migliori soggetto e sceneggiatura (Robert Pirosh) e Miglior fotografia in B/N (Paul C. Vogel). Era candidato anche come Miglior Film, Miglior Regia (William A. Wellman), Miglior Attore non protagonista (James Whitmore) e Miglior montaggio (John Dunning)

Trama[modifica | modifica sorgente]

Questo film è ricordato soprattutto per essere stato il primo film prodotto dopo la seconda guerra mondiale che rappresentava i soldati americani come individui vulnerabili ed umani. Benché coraggiosi, sono preda di dubbi, incertezze, risentono della guerra, delle pessime condizioni in cui sono costretti a combattere e desiderano tornare a casa il più presto possibile, anche ricorrendo a mezzi non ortodossi.

Narra la storia di gruppo di uomini (nello specifico II Squadra del III plotone della Compagnia I) della 101ª Divisione Aviotrasportata durante l'offensiva delle Ardenne a Bastogne in Belgio, nel dicembre del 1944.

Doppiaggio[modifica | modifica sorgente]

  • La famosa risposta del generale Anthony McAuliffe, comandante delle truppe americane accerchiate a Bastogne, al comandante tedesco che intimava la resa, fu "Nuts" in modo dispregiativo (in gergo americano suona come "andate al Diavolo"), che nel doppiaggio italiano fu trasformato in "corna".

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il film è basato sull'esperienza di guerra dello sceneggiatore Robert Pirosh che aveva servito come paracadutista nella 101ª durante la battaglia di Bastogne. Molte delle scene, quali quelle del soldato che perde continuamente la dentiera ed il messicano che non ha mai visto la neve, sono suoi ricordi di guerra.
  • L'attore Douglas Fowley, che interpreta il soldato Kippton, perse effettivamente i denti durante la seconda guerra mondiale sul fronte del Pacifico.[senza fonte]
  • Nonostante la vincita dell'oscar per la miglior fotografia in bianco e nero, ogni qualvolta il film viene trasmesso sulle reti televisive nazionali è nella versione ricolorata dalla Turner.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]