Base di Lewis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una base di Lewis è qualsiasi molecola o ione che è in grado di formare un nuovo legame di coordinazione donando una coppia di elettroni.[1] In altri termini, qualsiasi molecola che possiede un doppietto solitario in un orbitale di legame può comportarsi come una base di Lewis se è in grado di legare una specie elettrofila. Le basi di Lewis generalmente sono in grado di formare legami idrogeno.

Un nucleofilo è una base di Lewis.

Le basi di Lewis non richiedono uno ione idrossido come specie caratterizzante la basicità. Alcuni esempi di basi includono l'ammoniaca e le ammidi. Molti anioni sono considerati basi di Lewis, come F-.

Quando un acido di Lewis e una base di Lewis formano un complesso, la base di Lewis è sempre il legante.

Esempio di base di Lewis:

\mathrm{CO_3^{2-}}_{(aq)} + \mathrm{2H_2O}_{(l)} \longrightarrow \mathrm{H_2CO_3}_{(aq)} + \mathrm{2OH^-}_{(aq)}

In questo caso \mathrm{CO_3^{2-}}_{(aq)} si comporta da base di Lewis cedendo una coppia di elettroni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "Lewis base"

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia