Barthezz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barthezz
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Genere Trance
Periodo di attività 1998 – in attività

Barthezz, nome d'arte di Bart Claessen (Asten, 22 gennaio 1980), è un disc jockey e producer olandese di musica trance.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'attività di Claessen inizia nel 1998, nello studio di registrazione realizzato con la propria camera da letto. Frutto del suo lavoro, un demo intitolato "The Groove Studio".

Nel 2000 partecipa a una competizione per il missaggio di brani dei Vengaboys e vince con il remix di "Cheekah Bow Bow (That Computer Song)", che compare poi come bonus track in un singolo dei Vengaboys. È in questo periodo che il suo demo "On the Move" acquista notorietà e compare nelle selezioni di disc jokey di fama internazionale. Incoraggiato da questo primo successo, Barthezz firma un contratto con la casa discografica Purple Eye e nel 2001 pubblica per l'appunto il singolo "On the Move". Il brano raggiunge la prima posizione in diverse classifiche nazionali e gradualmente diventa un successo internazionale. Nello stesso anno, un altro singolo contribuisce a renderlo famoso: "Infected".

Nel 2002 Barthezz viene nominato per due TMF Awards e pubblica il singolo "Rock 'n' Roll", che oltre alla versione originale comprende i remix curati da DuMonde (JamX & DeLeon). Curiosamente, Claessen pubblica il singolo sotto lo pseudonimo Steroshaker a causa di contrasti con la proprio casa discografica.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001: On The Move (come Barthezz)
  • 2001: Infected (come Barthezz)
  • 2002: Rock 'n' Roll (come Stereoshaker)
  • 2004: Persona Non Grata (come Bart Claessen)
  • 2005: Playmo (come Bart Claessen)
  • 2008: Catch me (come Bart Claessen)
  • 2008: Madness (come Bart Claessen)
  • 2008: When Morning Comes (come Bart Claessen)
  • 2008: First Light (come Bart Claessen)
  • 2010: Elf (come Bart Claessen)
  • 2010: Hartseer (come Bart Claessen)
  • 2010: If I Could (come Bart Claessen)
  • 2011: The Man Who Knew Too Much (come Bart Claessen)
  • 2011: El Dorado (come Bart Claessen)
  • 2011: Fantomah (come Bart Claessen)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 24288441

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie