Bartłomiej Pękiel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bartłomiej Pękiel (1600 circa – 1670 circa) è stato un compositore polacco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pękiel fu l'assistente di Marco Scacchi quando quest'ultimo guidava la Cappella Reale di Varsavia e successivamente fu egli stesso Kapellmeister dal 1649 al 1655. Dopo questa data si trasferì a Cracovia, dove diresse l'orchestra della cattedrale dopo la morte di Franciszek Lilius nel 1657. La maggior parte delle sue composizioni fu perduta durante la guerra tra Polonia e Svezia. Importante fu la sua produzione di musica sacra, di cui ci restano circa 30 opere, per cori a più voci con accompagnamento strumentale, secondo i canoni dello stile concertato italiano.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Missa pulcherrima
  • Missa Paschalis
  • Missa concertata "La Lombardesca"
  • Missa a 4 voci
  • Missa senza le cerimonie
  • Dialogo Audite mortales (oratorio)
  • Ave Maria, Mottetto
  • Trzy tańce polskie (Tre danze polacche): Uroczysty (Moderato) - Dostojny (Andante) - Wesoły (Allegro)

Controllo di autorità VIAF: 51877975 LCCN: n87902456