Barone Willoughby de Eresby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Barone Willoughby de Eresby è un titolo fra i Pari d'Inghilterra. Fu creato per atto nel 1313 per Robert de Willoughby di Eresby Manor, nei pressi di Spilsby nel Lincolnshire. Il quattordicesimo barone fu creato conte di Lindsey nel 1626. Il suo bisnipote, il quarto conte e diciassettesimo barone, fu creato marchese di Lindsey nel 1706 e duca di Ancaster e Kesteven nel 1715. Alla morte del bisnipote del primo duca, il quarto duca, il ducato, il marchesato e la contea furono ereditati da suo zio, mentre la baronia di Willoughby de Eresby passò in sospeso tra le sorelle del defunto duca, Lady Priscilla e Lady Georgiana. Nel 1780 il titolo vide la fine della sospensione in favore di Priscilla. Lady Priscilla era la moglie di Peter Burrell, I barone Gwydyr. Il loro figlio Peter ereditò entrambe le baronie. Alla morte dell'unico figlio maschio di Peter, Albyric, la baronia di Gwydyr passò ad un suo cugino, mentre la baronia di Willoughby de Eresby passò in sospeso tra le sue sorelle Clementina Drummond-Willoughby, moglie di Gilbert Heathcote, I barone Aveland e Charlotte, moglie di Robert Carrington, II barone Carrington. Nel 1871 la sospensione terminò in favore di Clementina. Clementina fu succeduta da suo figlio, il II barone Aveland ed il XXV barone Willoughby de Eresby. Nel 1892 fu creato conte di Ancaster, una ripresa del titolo Ancaster creata per il suo antenato materno nel 1715. Alla morte di suo nipote, il terzo conte, nel 1983, la contea e la baronia di Aveland si estinsero (mentre il titolo di baronetto detenuto anche dal conte era passato ad un lontano parente), mentre la baronia di Willoughby de Eresby fu ereditata dalla figlia del defunto conte, Nancy, l'attuale detentrice del titolo.

Sin dal 1626 la baronia di Willoughby de Eresby era associata all'incarico di lord gran ciambellano. In quell'anno, il primo conte di Lindsey ereditò la Great Chamberlainship. Dopo la morte del quarto duca di Ancaster e Kesteven, l'incarico fu diviso fra le sue sorelle Priscilla e Georgiana (che diventò in seguito marchesa di Cholmondeley). Successivamente, la baronia di Willoughby de Eresby è stata associata con la partecipazione maggiore al Lord Great Chamberlainship. Tuttavia, ciò non è stato associato alla quota maggiore. La quota appartenente a Lady Cholmondeley è stata trasmessa intatta alle sue eredi, le marchese di Cholmondeley, ma la quota di Lady Willoughby de Eresby è stata divisa tra molti eredi. A partire dal 2004, solo un quarto del Lord Great Chamberlainship è posseduto dal detentore della baronia.

Il titolo è stato detenuto da una donna sei volte, più di ogni altro titolo nobiliare eccetto quello di Barone de Ros.

Le sedi della famiglia sono Grimsthorpe Castle a Edenham, nei pressi di Bourne nel Lincolnshire e Drummond Castle, vicino Crieff nel Perthshire in Scozia, in origine la sede della famiglia dei conti Drummond di Perth.

Baroni Willoughby de Eresby (1313)[modifica | modifica sorgente]

I co-eredi presunti sono Sebastian St Maur Miller (nato nel 1965) e Sir John Aird, 4th Baronet (nato nel 1940). Il primo è il figlio di Carola Ramsden, è l'unico figlio della figlia maggiore del XXVI barone, Lady Catherine. Il secondo è il figlio maggiore ed unico figlio maschio della figlia minore del XXVI barone, Lady Priscilla.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Approfondimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sir Bernard Burke. A genealogical history of the dormant, abeyant, forfeited, and extinct peerages of the British empire. Harrison, 1866. pg 586, 1049.
  2. ^ Douglas Richardson, Kimball G. Everingham. Plantagenet ancestry: a study in colonial and medieval families. Genealogical Publishing Com, 2004. pg 325.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]