Barjik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barjik
Khagan Bek di Khazaria e dei Khazari
Principe di Khazaria
In carica 725?-731
6 anni
Nascita Itil, 690?
Morte 731

Barjik (Itil, 690? – 731) è stato un sovrano e generale [[]] khazaro. Egli fu principe dell'Impero di Khazaria dalla fine degli anni 720 fino alla data nella sua morte, collocabile storicamente e cronoliogicamente nel 731. Egli venne chiamato da molti storici, come Abū Ja‘far Muhammad ibn Jarīr Tabari, Il figlio del Khagan. Nonostante ci siano alcune sue testimonianze, si sa solo che probabilmente la sua posizione sociale è stata quella di Principe e di Khagan Bek (in italiano corrispondente al desueto grado militare di Generalissimo). Si pensa che la sua attività di sovrano fu preceduta da una carriera militare che lo portò, nei primi anni dell'VIII secolo, a combattere guidando le truppe khazare nella Guerra Arabo-Khazara. Essa vede contrapporsi il Gran Khanato di Khazaria e il Califfato Omayyade Siriaco e annovera nei suoi annali la Battaglia di Marj Ardabil, vinta il 9 dicembre 730 da Barjik e dai suoi uomini, che in seguito occuparono e saccheggiarono la città di Ardabil. Grazie a questa vittoria, inoltre, il Khanato Khazaro guadagnò prestigio per avere ucciso il generale arabo Abu `Uqbah al-Djarrah ibn `Abdullah al-Hakami e aver portato a Itil sul suo trono, come trofeo, la sua testa tagliata. Questi atti scatenarono la rabbia delle truppe omayyadi, che sconfissero i Khazari e uccisero il generale khazaro nella Battaglia di Mossul (731), svoltasi al di fuori delle mura dell'omonima città.

Predecessore Khagan Bek di Khazaria e dei Khazari Successore
sconosciuto 725? - 731 sconosciuto