Bardolino (vino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bardolino
Dettagli
Stato Italia Italia
Resa (uva/ettaro) 130 q
Resa massima dell'uva 70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
9,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
10,5%
Estratto secco
netto minimo
17,0‰
Riconoscimento
Tipo DOC
Istituito con
decreto del
28/05/1968  
Gazzetta Ufficiale del 23/07/1968,
n 186
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Bardolino è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Verona.

La zona di produzione comprende tutto o parte dei territori comunali di Bardolino, Garda, Lazise, Affi, Costermano, Cavaion, Torri Benaco, Caprino, Pastrengo, Bussolengo, Sona, Sommacampagna, Castelnuovo, Peschiera, Valeggio, nella zona sud-orientale del Lago di Garda.

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica sorgente]

  • colore: rosso rubino chiaro tendente a volte al cerasuolo che si trasforma in granato con l'invecchiamento.
  • odore: vinoso con leggero profumo delicato.
  • sapore: asciutto, sapido, leggermente amarognolo, armonico, sottile, talvolta leggermente frizzante.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Si connota quale ottimo vino da pasto che ben si accosta a minestre, pastasciutte, fritti, pollame e lumache. È consigliata la degustazione a 16°-18° di temperatura. Il Bardolino, inoltre, si sposa splendidamente con i formaggi stravecchi, con certi erborinati e con i formaggi saporiti in genere.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Verona (1990/91) 110281,66
  • Verona (1991/92) 116429,5
  • Verona (1992/93) 109283,2
  • Verona (1993/94) 108223,9
  • Verona (1994/95) 110432,86
  • Verona (1995/96) 106310,0
  • Verona (1996/97) 101951,92