Barbus andrewi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Barbus andrewi
Barbus andrewi.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Ostariophysi
Ordine Cypriniformes
Sottordine Cyprinoidea
Famiglia Cyprinidae
Genere Barbus
Specie B. andrewi
Nomenclatura binomiale
Barbus andrewi
Barnard, 1937

Barbus andrewi è pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Cyprinidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa nelle acque dolci del fiume Breede, nella provincia del Capo, in Sudafrica. Frequenta acque profonde con fondali rocciosi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Presenta un corpo dalla forma tipicamente barboide, dal corpo allungato, poco compresso ai fianchi, snello ma scattante, ricoperto da grosse scaglie. Il profilo dorsale è convesso, meno quello ventrale. Le pinne sono triangolari. La livrea vede un colore bruno-dorato dai riflessi bronzei, leggermente più scuro su testa e dorso. Le pinne sono brune con riflessi bronzei. Gli esemplari maschili possono raggiungere una lunghezza massima di 60 cm.[2]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La fregola avviene in primavera: gli adulti si ritrovano sotto rapide o immissari e dopo la scelta del partner avviene la deposizione e la fecondazione esterna delle uova, che vengono abbandonate tra la ghiaia di acque correnti. Si schiuderanno dopo 5 giorni di incubazione.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di alghe e piccoli invertebrati.

Interazioni con l'uomo[modifica | modifica wikitesto]

B. andrewi è oggetto di pesca sportiva ma vista la criticità dell sua presenza nell'habitat originario è oggetto di sperimentazioni in acquacoltura per aumentarne il numero.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Barbus andrewi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ FishBase (in inglese)
Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pesci