Barbie e il lago dei cigni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barbie e il lago dei cigni
Titolo originale Barbie of Swan Lake
Paese di produzione USA, Canada
Anno 2003
Durata 81 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione
Regia Owen Hurley
Sceneggiatura Elana Lesser, Cliff Ruby
Produttore Jesyca C. Durchin, Shelley Tabbut
Casa di produzione Lions Gate
Montaggio Greg Richardson
Musiche Pyotr Ilyich Tchaikovsky
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Barbie e il lago dei cigni è un film d'animazione del 2003 distribuito direttamente per il mercato home video, realizzato in grafica computerizzata. Protagonista del film è Barbie, e la storia è un libero adattamento del balletto Il lago dei cigni con la musica di Pëtr Il'ič Čajkovskij.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Odette, alias Barbie, è una giovane ragazza con la passione per la danza, figlia di un fornaio, che lavora nella panetteria di famiglia insieme a suo padre e sua sorella Marie. Daniel, principe del regno e abile arciere, desidera fare molte cose come viaggiare, ma sua madre, la regina, vorrebbe che lui le facesse avere dei nipotini da viziare. Un giorno, Odette vede un unicorno di nome Lila inseguita dai cacciatori con l'intento di rivenderla a caro prezzo. Lila riesce però a fuggire con ancora una corda attaccata al collo e, inseguita dalla ragazza, apre una grande roccia che conduce nella foresta incantata, un luogo magico. Anche Odette vi entra e per liberare l'unicorno estrae un cristallo da un albero non sapendo a cosa andasse incontro. Spezzata la corda che imprigionava Lila, Odette incontra la Fata Regina, che le rivela che dovrà essere lei a salvare la foresta dall'attacco di suo cugino Rothbart e sua figlia, Odile.

Per un momento incredula, Odette ascolta la storia narratale dalla Fata Regina: anni prima suo zio decise di far diventare lei sovrana della foresta anziché Rothbart. Infuriato questi fuggì e dopo tanti anni ritornò con sua figlia Odile, seminando il panico nella foresta e trasformando tutti gli elfi fedeli alla regina in animali. Da allora era stato predetto che chi avesse prelevato il cristallo dall'albero avrebbe potuto sconfiggere Rothbart. Odette decide di rifiutare e Lila, sotto ordine della regina, la riaccompagna a casa. Per loro sfortuna, sopraggiunge Rothabart con sua figlia Odile che, per evitare che la ragazza possa rappresentare una minaccia per lui, la trasforma in un cigno. Subito Odette corre dalla Fata Regina che le dona un diadema su cui è incastonato il cristallo in modo che Rothbart non possa farle del male. Odette chiede però alla sovrana di ritrasformarla in umana, ma la regina non può competere con i grandi poteri di Rothbart, suo cugino, per cui le fa un incantesimo che le permette di rimanere umana dal tramonto fino all'alba. Odette vuole trovare così un modo per rompere l'incantesimo e quindi, con l'aiuto di Lila, si reca nel luogo dove è nascosto il Libro della Foresta Loro, dove è rivelato il modo per salvare la foresta da Rothbart. Il libro è però sotto sorveglianza del troll Erasmus, che all'inizio si farà passare per cattivo e pericoloso, ma alla fine si rivelerà buono e gentile. Con l'aiuto di Erasmus, che non ricorda più dove ha messo il libro, Lila e Odette si mettono alla sua ricerca con scarsi risultati.

Nel frattempo, Rothbart sta architettando un piano per far sì che Odette venga uccisa da un essere umano e poterle così strappare il diadema dalla testa, quindi conduce il principe Daniel nella foresta dove, nel tentativo di uccidere la ragazza trasformata in cigno, assiste alla sua trasformazione in umana e la risparmia. I due passano del tempo insieme e infine Daniel invita Odette al ballo che si terrà la sera seguente. La ragazza però si sente legata al cristallo e vuole che lui vada via per non fargli correre pericoli, ma Daniel acconsente solo se Odetta andrà al ballo con lui. Odette accetta e insieme ai suoi amici animali si prepara per l'evento. Nel frattempo Erasmus ha trovato il libro e scoprono così che per sconfiggere Rothbart è necessario il vero amore, ossia il principe, ma se quest'ultimo giurasse amore ad un'altra il cristallo perderà il suo potere.

Dopo aver rapito Erasmus, Rothbart scopre come rompere il potere del cristallo e quindi incanta la collana di sua figlia Odile per fare in modo che il principe veda Odette e non lei, inducendolo a giurare amore a lei. Odette, con l'aiuto di Lila e degli elfi della regina salva Erasmus che le rivela il piano di Rothbart. Intanto a corte, Daniel sta ballando con Odile trasformata in Odette, mentre questa accorre al ballo per fermare Rothbart. Sfortunatamente Daniel cade nel tranello e giura amore a Odile. Odette sviene, ma viene portata dalla Fata Regina nella foresta, dove insieme a Lila e gli elfi affronta Rothbart invano.

A questo punto giunge Daniel in soccorso a Odette ed entrambi vengono uccisi, ma l'eterno amore prevale il potere del mago, che viene sconfitto dal cristallo. Finalmente, dopo esser tornati in vita e aver salvato la foresta e tutti gli abitanti, Odette e Daniel si sposano.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Odette: protagonista della storia interpretato da Barbie. Incontrerà il vero amore grazie al quale sconfiggerà Rothbart e salverà la foresta.
  • Daniel: principe del regno dove vive Odette. Si innamora subito di lei e ama viaggiare.
  • Fata Regina: personaggio che guiderà Odette durante la sua missione per salvare la foresta. Cugina di Rothbart.
  • Rothbart: antagonista del film e cugino della sovrana della foresta, la Fata Regina.
  • Lila: unicorno femmina, molto impulsiva.
  • Odile: figlia di Rothbart, molto vanitosa.
  • Erasmus: troll a guardia del Libro della Foresta Loro. Verrà rapito da Rothbart per scoprire i segreti in esso contenuti.
  • Marie: sorella maggiore di Odette.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il film è ambientato in Europa nel Medioevo, ma compaiono diverse incongruenze. Per esempio, in una scena si vede un contadino che porta una carriola di patate (che arriveranno in Europa solo con la scoperta dell'America) e nella foresta incantata compaiono animali non presenti in Europa come la moffetta e il porcospino.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]