Barbertonite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barbertonite
Classificazione Strunz (ed. 10) 5.DA.45
Formula chimica Mg6Cr2(CO3)(OH)16·4(H2O)
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino dimetrico
Sistema cristallino esagonale
Classe di simmetria diesagonale bipiramidale
Parametri di cella a=6,17, c=15,52, Z=1, V=511,67
Gruppo puntuale 6/m 2/m 2/m
Gruppo spaziale P 63/mmc
Proprietà fisiche
Densità 2,1 g/cm³
Durezza (Mohs) 1½-2
Sfaldatura perfetta secondo {001}
Frattura flessibile
Colore violetto, rosa, rosa violetto
Lucentezza perlacea
Opacità da trasparente a traslucida
Striscio bianco
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La barbertonite è un minerale il cui nome deriva dalla località di ritrovamento nel distretto di Barberton, Transvaal, Sudafrica. Nel 2011 ulteriori analisi hanno appurato che la barbertonite è un politipo della stichtite pertanto è stata discreditata dall'International Mineralogical Association.[1]

Abito cristallino[modifica | modifica sorgente]

Origine e giacitura[modifica | modifica sorgente]

La barbertonite è frutto dell'alterazione della cromite nella serpentinite.

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica sorgente]

La barbertonite si presenta in cristalli appiattiti secondo {0001} oppure in masse di fibre contorte.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ S.J. Mills, Christy, A.G., Génin, J.-M.R., Kameda, T., Colombo, F., Nomenclature of the hydrotalcite supergroup: natural layered double hydroxides in Mineralogical Magazine, vol. 76, 2012, pp. 1289-1336.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia