Barbara Livi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Barbara Livi (Roma, 5 maggio 1973) è un'attrice italiana, nota al grande pubblico per le sue interpretazioni in diverse fiction televisive di successo come Incantesimo 5, Un caso di coscienza e Paura di amare..

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1989, a soli 16 anni, vince il concorso di bellezza Un volto per il cinema[1] che si svolge ad Amalfi. Due anni dopo inizia la sua carriera come attrice teatrale, con una partecipazione allo spettacolo Caron Dimonio, diretto da Maria Teresa Falbo.

Nel 1993 ha una parte minore nel film Storia di una capinera di Franco Zeffirelli. Dopo aver proseguito l'attività teatrale per alcune stagioni, inizia a dedicarsi quasi esclusivamente al cinema e alle produzioni televisive, sia italiane che straniere. Nella sua carriera è stata anche la protagonista di diverse pubblicità, sia per il mercato italiano, che estero, tra cui gli spot per la rivista Gioia e quello per la birra Tuborg destinato al mercato giapponese.

È stata tra i protagonisti delle fiction Incantesimo 5, nel ruolo della dottoressa Martina Morante, e Un caso di coscienza, nel ruolo di Erica Lacerba, personaggio che sarà poi eliminato all'inizio della quarta serie. Nel 2010 è nel cast di Paura di amare, dove recita nella parte di Mirella Loi.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda su Barbara Livi, dal sito mymovies.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 44020288