Barbara Bouchet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Barbara Bouchet, pseudonimo di Bärbel Gutscher (Reichenberg, 15 agosto 1944[1][2]), è un'imprenditrice e attrice cinematografica tedesca naturalizzata italiana, diventata famosa in Italia nel periodo d'oro della commedia sexy all'italiana.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La lap dance di Barbara Bouchet nel film Milano calibro 9

Nacque nel 1944 a Reichenberg (oggi Liberec) nella regione dei Sudeti, allora a maggioranza tedesca, nella Cecoslovacchia occupata dal Terzo Reich. La famiglia si trasferì ben presto negli Stati Uniti.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Barbara Bouchet in Spaghetti a mezzanotte (1982)

Nei primi anni settanta si trasferì in Europa diventando, grazie ad una bellezza non comune, una delle attrici più apprezzate della prima generazione della commedia sexy all'italiana. Comparve spesso sulle copertine delle appena nate riviste soft-erotiche (come Playmen Italia) e non tardarono ad arrivare anche le apparizioni televisive, con rientri occasionali oltreoceano (recitando per esempio nel tv movie negli Stati Uniti The scarlet and the black).

Con il declino del filone cinematografico si è proposta, al pari di Edwige Fenech, come personaggio televisivo. Grazie alla sua simpatia e al suo spirito ha saputo superare il cliché dei personaggi cinematografici interpretati. Nel 1985 si è dedicata al fitness, lanciando una serie di libri e videocassette di aerobica di notevole successo ed ha aperto una palestra a Roma. Il 12 luglio 2008 ha ricevuto un premio alla carriera nel corso del Gran Galà dello Sport e della Tv-Grand Prix Corallo che si svolge ad Alghero. Dal 2008 al 2010 ha interpretato la madre di Stella (Christiane Filangieri) nella fiction televisiva Ho sposato uno sbirro. Attualmente è impegnata a Düsseldorf nelle riprese del film tedesco Cooking Cats (in uscita nel 2015) accanto a Maria Furtwängler e a Jim Broadbent per la regia di Isabelle Stever.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Per anni è stata sposata con l'imprenditore Luigi Borghese, da cui ha avuto due figli: lo chef e conduttore televisivo Alessandro e Massimiliano.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^  italiano VICTOR VICTORIA - L'appello di Barbara Bouchet, a 0:01:40. La7, 3-11-2010. URL consultato in data 5 giugno 2014.
  2. ^ Stefano Masi, Enrico Lancia, Les séductrices du cinéma italien, Gremese Editore, 1997, p. 183, ISBN 9788873010753. URL consultato il 5 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 7314899 LCCN: nr2001006294