Bank and Monument (metropolitana di Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Underground.svg Bank / Monument
City
Bankwbankofengland.jpg
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore TFL
Inaugurazione 1884
Stato In uso
Linea Bank
Central Line
Northern Line
Waterloo & City Line
Docklands Light Railway
Monument
Circle Line
District Line
Localizzazione King William Street
Tipologia Stazione sotterranea
Note 41,883 milioni di passeggeri nel 2007[1]
Mappa di localizzazione: Londra
Bank / Monument
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°30′48″N 0°05′19″W / 51.513333°N 0.088611°W51.513333; -0.088611

Bank e Monument sono due stazioni interconnesse della metropolitana di Londra, situate in King William Street, nella City. Insieme formano la settima stazione più frequentata dell'intera rete, servendo cinque linee di metropolitana e la Docklands Light Railway, che ha un capolinea a Bank. Le stazioni sono ufficialmente un'unica stazione, conosciuta operativamente come complesso Bank-Monument, anche se i nomi differenti rimangono in uso nelle entrate della stazione, sui binari e sulla mappa della metropolitana.

Le due parti della stazione prendono nome, rispettivamente, dalla Banca d'Inghilterra e dal monumento al grande incendio di Londra. Le stazioni sono nella Travelcard Zone 1.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Metropolitan Inner Circle Completion Railway, 1884[modifica | modifica sorgente]

La Metropolitan Railway (MR) e la Metropolitan District Railway (MDR) aveva, alla fine del 1876, costruito la maggior parte dell'Inner Circle (la attuale Circle Line), raggiungendo Aldgate e Mansion House rispettivamente. Le società erano in disaccordo sul completamento del tracciato dato che la MDR era in difficoltà finanziarie e la MR era preoccupata che il completamento avrebbe ridotto i ricavi a causa della maggiore concorrenza da parte della MDR nella zona della City. I finanzieri della City, desiderosi di vedere la linea completata, costituirono la Metropolitan Inner Circle Completion Railway nel 1874 per collegare Mansion House e Aldgate. Costretti ad intervenire, la MR comprò l'azienda ed insieme alla MDR cominciarono la costruzione del tratto finale dell'Inner Circle nel 1879.

La stazione di Monument aprì il 6 ottobre 1884. Inizialmente la stazione era servita da treni di entrambe le società come parte del servizio circolare Inner Circle ma diversi schemi operativi furono usati nell'arco di vita della stazione. Il servizio Inner Circle ottenne un'identità separata come Circle line nel 1949 sebbene i suoi treni fossero ancora forniti dalla District e dalla Metropolitan Line.

Waterloo & City Railway, 1898[modifica | modifica sorgente]

La Waterloo & City Railway fu costruita dalla London and South Western Railway (L&SWR) come collegamento tra il suo capolinea a Waterloo e la City. La stazione, con i binari sotto Queen Victoria Street e vicina alla Mansion House, aprì l'8 agosto 1898. La stazione fu originariamente chiamata City.

Le rampe verso i binari furono successivamente dotate di uno dei pochi sistemi di marciapiede mobile di tutto il sistema di metropolitane, insolitamente inclinate leggermente. La pubblicità alla stazione della Waterloo & City spesso ha la forma di grandi murales dipinti sui muri e sulle pareti delle uscite in pendenza, e formano uno dei più grandi spazi pubblicitari della metropolitana.

City & South London Railway, 1900[modifica | modifica sorgente]

La prima stazione chiamata Bank aprì il 25 febbraio 1900 quando la City & South London Railway (C&SLR, ora parte della Northern Line) aprì l'estensione da Borough a Moorgate. L'antico capolinea, King William Street, in una galleria con allineamento differente, fu chiusa in contemporanea.

Il sito stabilito per l'edificio della stazione era la chiesa settecentesca di St Mary Woolnoth all'angolo di Lombard Street, per cui la C&SLR aveva ottenuto il permesso di demolizione. Le proteste del pubblico fecero cambiare piani alla società, con la costruzione di una biglietteria sotterranea ed un'entrata con ascensore nella cripta della chiesa. Questo spinse a traslare i corpi, rinforzando la cripta con un telaio d'acciaio e fondamenta più solide. Insolitamente per stazioni che furono successivamente dotate di scale mobili, l'accesso originale via ascensore dalla biglietteria è tuttora usato.

Central London Railway, 1900[modifica | modifica sorgente]

L'apertura del capolinea orientale della Central London Railway (CLR, la attuale Central Line) fu il 30 luglio 1900.

Come avvenne con la C&SLR, gli alti costi dei terreni nella City, insieme alla presenza della Royal Exchange, della Banca d'Inghilterra, e della Mansion House, costrinsero a costruire una stazione interamente sotterranea. Il permesso fu concesso dalla Corporazione della Città di Londra per costruire la stazione sotto il grande incrocio di strade presenti in questo punto, purché si costruissero sottopassaggi pubblici che permettessero ai pedoni di attraversare le strade. Per evitare di indebolire la strada soprastante, gli ascensori della stazione furono installati in pozzi separati, anziché accoppiarli due per pozzo come era solito farsi.

Per evitare di dover pagare compensazioni per le vibrazioni causate dalla costruzione e dall'operazione ai proprietari degli edifici, le gallerie della CLR seguirono direttamente le strade di Londra. Questo implicò che i binari posti esattamente al di sotto di Threadneedle Street e di Poultry hanno una curva molto stretta tra di loro, tale che da un estremo del binario non si vede l'altro. Oltretutto, a est della stazione di Bank, i tunnel della Central Line hanno curve molto strette per evitare i caveau della Banca d'Inghilterra.

La vicinanza delle stazioni della CLR, della W&CR e della C&SLR, ed il fatto che i treni che da esse partivano andavano in direzioni differenti, implicò che entro breve tempo le biglietterie fossero collegate. A livello profondo, il collegamento tra i binari della CLR e della C&SLR si fece solo dopo l'introduzione delle scale mobili negli anni 1920.

Collegamento con Monument, 1933[modifica | modifica sorgente]

La parte meridionale dei binari della C&SLR (allora parte della Edgware-Highgate Morden line) era vicina a quelli della stazione di Monument e, nel 1933, si costruì una scala mobile per collegarli. In questo punto i nomi delle due stazioni divennero Bank per Monument e Monument per Bank.

Docklands Light Railway, 1991[modifica | modifica sorgente]

La Docklands Light Railway costruì un'estensione in galleria per arrivare a binari paralleli (ma più profondi) ai binari della Northern Line, che aprì nel 1991. I binari della DLR fornirono anche un corridoio tra di loro, collegandosi alla Central Line ad un estremo, raggiungendo poi i binari attraverso la base dei pozzi degli ascensori ormai in disuso. Monument fu collegata all'altro estremo, ad un'estensione del binario in direzione ovest, con il risultato che non era più necessario attraversare gli affollati binari della Northern Line per cambiare linea. In aggiunta, si costruì un nuovo collegamento alla Waterloo & City Line dalla hall alla Central Line ed alla biglietteria della Northern line. Questo incrocio è noto al personale come il "Cruciform" dato che vi convergono quattro corridoi, uno dalla biglietteria della Northern Line passando per le scale mobili, uno dai binari della Waterloo and City line, uno dal lato DLR e Monument del complesso ed il finale dal retro dei binari della Central line.

Durante la costruzione di queste gallerie, gli operai portarono alla luce parte di uno dei tunnel scudo usati da Greathead durante la costruzione della Waterloo & City Line. Questo scudo si trova nel passaggio tra i binari della Waterloo and City line e quelli della Central line, e può essere tuttora visto dai passeggeri quando ci camminano attraverso.

Eventi notevoli[modifica | modifica sorgente]

L'11 gennaio 1941, durante il Blitz, 56 people furono uccise[2] e 69 persone ferite quando la biglietteria della Central Line fu colpita da una bomba tedesca. Il cratere di 40 metri di lunghezza e 30 di larghezza dovette essere coperto con un ponte Bailey perché il traffico lo potesse oltrepassare. La stazione rimase chiusa per due mesi.

Il 7 settembre 2003, la stazione di Bank fu usata per un esercizio di simulazione di disastro, che fu indicato come "il più realistico esercizio di disastro in diretta del suo genere". L'evento, che durò svariate ore e coinvolse circa 500 tra poliziotti, pompieri, ambulanze e personale della Metropolitana di Londra, aveva lo scopo di preparare i servizi di emergenza per una decontaminazione di massa nel caso di un attacco chimico, biologico, radiologico o nucleare.

La stazione oggi[modifica | modifica sorgente]

Da nord a sud seguendo King William Street, l'attuale disposizione della stazione è:

  • Biglietteria ed entrate di Bank.
  • Binari della Central Line, tra St. Paul's e Liverpool Street, che vanno in direzione perpendicolare alla strada. I binari della Central Line arrivano da ovest al di sotto di Poultry, ed escono verso est sotto Threadneedle Street, con una netta curva attraverso la stazione.
  • Capolinea settentrionale della Waterloo & City Line, la cui unica altra stazione è il capolinea meridionale alla Waterloo station. I binari della W&C passano sotto Queen Victoria Street.
  • Paralleli alla strada e congiungenti i due estremi della stazione:
    • Binari della Northern Line, tra London Bridge e and Moorgate. I binari della Northern Line passano sotto Princes Street, King William Street, e leggermente a est del London Bridge.
    • Capolinea occidentale della Docklands Light Railway (DLR), la stazione successiva è Shadwell. I binari della DLR arrivano passando sotto Eastcheap e girano sotto i binari della Northern Line al di sotto di King William Street, con il tunnel per collegare i due binari oltre la fine della linea che si estende ulteriormente sotto la Northern Line sotto Princes Street.
  • Binari della Circle Line e della District Line, tra le stazioni di Cannon Street e Tower Hill, con direzione perpendicolare alla strada. I binari della Circle Line arrivano sotto Cannon Street e continuano sotto Eastcheap.
  • Biglietterie ed entrate di Monument.

La stazione è chiamata Bank su tutte le linee ad esclusione della Circle e della District Line, dove è chiamata Monument.

Ci sono due punti nel complesso dove ci sono tre linee in gallerie situate una sopra l'altra. Sotto l'incrocio stradale di Bank la Central Line è la più vicina alla superficie, con la Northern Line che passa al di sotto e la DLR ancora più in profondità. All'incrocio di Monument la Circle Line è la più in alto, con ancora una volta la Northern Line e la DLR al di sotto. Come è tipico nel sistema della Metropolitana di Londra la struttura riflette l'ordine in cui le linee furono costruite, con ogni nuova linea costretta a passare al di sotto di quelle già esistenti.

In nessun punto del complesso ci sono intersezioni tra binari di diverse linee. Le linee W&C e DLR hanno entrambe il capolinea a Bank ma in parti del complesso decisamente separate; a causa delle differenti caratteristiche tecniche, in particolare la dimensione delle gallerie, non sarebbe possibile far passare i treni dell'una per l'altra.

Connessioni con la rete di autobus[modifica | modifica sorgente]

Gli autobus della London Buses numero 8, 11, 21, 23, 25, 26, 40, 43, 76, 133, 141, 242 e 388 e gli autobus notturni numero N8, N11, N21, N26, N76, N133, N550 e N551 passano per questa stazione.

Sviluppi futuri[modifica | modifica sorgente]

La stazione ferroviaria originale della Central London Railway aveva ascensori che raggiungevano direttamente i binari, ma con l'introduzione delle scale mobili che passavano attraverso i pozzi, questo accesso per le persone con ridotta mobilità non è più disponibile. L'unica parte della stazione completamente accessibile ai disabili sono i binari della DLR, utilizzando gli ascensori dalla strada (ancora utilizzando parte della chiesa di St. Mary Woolnoth - la canonica). Oltre ai problemi di accessibilità, Bank è una delle stazioni più intasate all'ora di punta di tutta la rete metropolitana. Di conseguenza, Transport for London si è impegnata a trasformare significativamente la stazione e rimuovendo alcuni colli di bottiglia, ed a migliorare notevolmente l'accesso per le persone di mobilità ridotta. A partire dal 31 marzo 2008 fino ad agosto 2009, la TfL ha annunciato che non sarà disponibile l'interscambio tra le stazioni di Bank e di Monument, per permettere la realizzazione di importanti lavori sulle scale mobili tra le due stazioni. In pratica, gli interscambi chiusi sono quelli tra la DLR e la Central Line, tra la DLR ed i binari della Circle e della District line, e da questi binari (solo in quella direzione). Al momento non è possibile passare dai binari della Circle/District line ai binari della Northern Line (o di qualsiasi altra linea) senza uscire dalla stazione e percorrere King William Street.

Altri aspetti degni di nota[modifica | modifica sorgente]

  • L'uscita della stazione verso la Banca d'Inghilterra è costruita all'interno della Banca stessa, ed è l'unico monumento classificato di grado I sulla rete della metropolitana.
  • La stazione di Bank è uno dei luoghi più redditizi e ricercati da parte di chi effettua raccolte fondi per beneficenza. Una delle maggiori somme mai raccolte da un singolo furono le 2032,36 sterline raccolte da David Wood, a favore di Help the Aged il 26/06/2008. [3]
  • La stazione di Bank fu usata nel film del 2005 Hooligans.
  • La stazione di Monument fu usata nel video della canzone Piece by Piece dei Feeder.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tube performance | Transport for London
  2. ^ Casualty & fatality analysis
  3. ^ Ragabonds, Collector totals database.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]