Bangerz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bangerz
Artista Miley Cyrus
Tipo album Studio
Pubblicazione 8 ottobre 2013
Durata 49 min : 29 s
Dischi 1
Tracce 13
Genere Dance pop[1]
Pop[1]
Country
Rap
Etichetta RCA
Produttore Mike Will Made It, Pharrell Williams, Dr. Luke, will.i.am
Registrazione 2012-2013
Formati CD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oro Australia Australia[2]
(vendite: 35 000+)

Canada Canada[3]
(vendite: 40 000+)
Messico Messico[4]
(vendite: 30 000+)
Regno Unito Regno Unito[5]
(vendite: 100 000+)

Spagna Spagna[6]
(vendite: 20 000+)
Dischi di platino Portogallo Portogallo (2)[7]
(vendite: 30 000+)

Svezia Svezia[8]
(vendite: 40 000+)

Stati Uniti Stati Uniti[9]
(vendite: 1 000 000+)
Miley Cyrus - cronologia
Album precedente
(2010)
Album successivo
Logo
Logo del disco Bangerz
Singoli
  1. We Can't Stop
    Pubblicato: 3 giugno 2013
  2. Wrecking Ball
    Pubblicato: 25 agosto 2013
  3. Adore You
    Pubblicato: 17 dicembre 2013

Bangerz è il quarto album in studio della cantante statunitense Miley Cyrus, pubblicato l'8 ottobre 2013 dalla RCA Records.

La scelta di dedicarsi alla sua carriera musicale invece di concentrarsi sulla sua carriera cinematografica (come inizialmente previsto) ha portato Miley Cyrus a iniziare la pianificazione dell'album nel 2012. La progettazione dell'album è continuata nel 2013, momento in cui la cantante ha concluso il suo contratto con la Hollywood Records, firmando con la RCA Records.

Il singolo di lancio dell'album è stato We Can't Stop, messo in commercio a partire dal 3 giugno 2013, a cui è seguito Wrecking Ball, il 25 agosto dello stesso anno. Il 17 dicembre 2013 è stato invece pubblicato il terzo singolo Adore You.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di gennaio 2013 Miley Cyrus ha concluso il suo contratto con la Hollywood Records, con la quale aveva pubblicato gli album Hannah Montana 2: Meet Miley Cyrus (2007), Breakout (2008), l'EP The Time of Our Lives (2009) e Can't Be Tamed (2010). Verso la fine del mese, la cantante ha firmato un contratto con la RCA Records.[10] A marzo viene confermato che il quarto album in studio sarebbe stato pubblicato entro la fine del 2013.[11] Dopo aver comunicato alla stampa la sua storia con l'attore australiano Liam Hemsworth, Miley Cyrus ha annunciato che avrebbe preparato un nuovo album prima di sposarsi con il ragazzo.[12] Miley Cyrus lascia poco intuire durante il corso delle registrazioni come sarà il suo nuovo album fino a quando non afferma che questo album sarà completamente diverso da quelli precedenti e che vorrebbe molto poter eliminare i suoi lavori precedenti per poter ricominciare con questo.

Il 6 agosto 2013, dopo aver raggiunto 13 milioni di follower su Twitter, la Cyrus ha affermato che il disco si sarebbe intitolato Bangerz;[13] più tardi è stata rivelata anche la data di pubblicazione, fissata per l'8 ottobre 2013 negli Stati Uniti.[14] Il 24 agosto, la Cyrus ha rivelato la copertina della versione standard e di quelle deluxe dell'album, le quali mostrano la cantante indossare un vestito nero con il titolo "Bangerz" riportato davanti ad alcuni alberi di palma.[15] In un'altra copertina la cantante è in piedi nuda fino alla vita con uno sguardo assorto e si nasconde il seno con un braccio sullo sfondo di alcuni alberi da palma. Lo scatto è stato riservato solo per una edizione in rete dell'album.[16] Nello stesso giorno, Bangerz è stato reso disponibile per il pre-ordine sull'iTunes Store. I singoli preannunciano un grande successo per l'album che già ancor prima di essere rilasciato si conferma il più famoso dei suoi lavori. Sarà messa in commercio, sempre l'8 ottobre, la versione deluxe di Bangerz della quale però saranno presenti 4 cover diverse che verranno distribuite casualmente nei negozi. Il 14 ottobre si sceglierà la cover più votata e sarà solo quella poi che verrà distribuita. La Cyrus ha composto otto delle sedici tracce presenti nell'album.

L'album è stato descritto dalla Cyrus come "Dirty South hip hop" e rappresenta una svolta musicale dai suoi precedenti lavori, e, sempre la stessa, lo considera il suo album di debutto, essendo il primo ad essere stato pubblicato dalla fine di Hannah Montana.[17] Il produttore Sean Garrett ha definito l'album "divertente ed emozionante" e ha annunciato che Miley Cyrus avrebbe fatto una collaborazione con Britney Spears.[18] In un'intervista di marzo, la cantante ha dichiarato che la sua nuova musica "avrebbe lasciato tutti a bocca asciutta".[14] Mike Will Made It ha invece dichiarato che il nome dell'album era stato deciso dopo essersi reso conto che "tutto l'album era una cannonata".[19]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Adore You – 4:39 (Stacy Barthe, Oren Yoel)
  2. We Can't Stop – 3:51 (Michael L. Williams II, Pierre Ramon Slaughter, Timothy Thomas, Theron Thomas, Miley Cyrus, Douglas Davis, Ricky Walters)
  3. SMS (Bangerz) (feat. Britney Spears) – 2:49 (Michael L. Williams II, Marquel Middlebrooks, Sean Garrett, Miley Cyrus)
  4. 4x4 (feat. Nelly) – 3:12 (Pharrell Williams, Cornell Hayes Jr., Miley Cyrus)
  5. My Darlin' (feat. Future) – 4:03 (Michael L. Williams II, Pierre Ramon Slaughter, Nayvadius Wilburn, Jeremih Felton, Miley Cyrus, Jerry Leiber, Mike Stoller, Ben E. King)
  6. Wrecking Ball – 3:41 (Lukasz Gottwald, Maureen "Mozella" McDonald, Stephan Moccio, Sacha Skarbek, Henry Walter)
  7. Love, Money, Party (feat. Big Sean) – 3:40 (Michael L. Williams II, Marquel Middlebrooks, Sean Anderson, Sean Garrett, Miley Cyrus)
  8. #GETITRIGHT – 4:25 (Pharrell Williams)
  9. Drive – 4:15 (Michael L. Williams II, Pierre Ramon Slaughter, Samuel Jean, Miley Cyrus)
  10. FU (feat. French Montana) – 3:51 (Rami Samir Afuni, Maureen "Mozella" McDonald, Miley Cyrus, Karim Kharbouch)
  11. Do My Thang – 3:45 (Miley Cyrus, William Adams, Michael McHenry, Ryan "DJ Replay" Buendia, Kyle Edwards, Jean-Baptiste)
  12. Maybe You're Right – 3:33 (Michael L. Williams II, Pierre Ramon Slaughter, Camaron Ochs, John Shanks, Tyler Sam Johnson, Miley Cyrus)
  13. Someone Else – 4:48 (Michael L. Williams II, Pierre Ramon Slaughter, Timothy Thomas, Theron Thomas, Miley Cyrus, Maureen "Mozella" McDonald)
Tracce bonus nella versione Deluxe[20]
  1. Rooting for My Baby – 3:20 (Pharrell Williams, Miley Cyrus)
  2. On My Own – 3:52 (Pharrell Williams)
  3. Hands in the Air (feat. Ludacris) – 3:22 (Michael L. Williams II, Pierre Ramon Slaughter, Samuel Jean, Asia Bryant, Miley Cyrus, Christopher Bridges)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Miley Cyrus durante il Bangerz Tour nel 2014
Classifica (2013) Posizione
massima
Australia[21] 1
Austria[21] 4
Belgio (Fiandre)[21] 5
Belgio (Vallonia)[21] 11
Canada[22] 1
Danimarca[21] 3
Finlandia[21] 23
Francia[21] 9
Germania[21] 9
Irlanda[23] 1
Italia[21] 3
Norvegia[21] 1
Nuova Zelanda[21] 2
Paesi Bassi[21] 6
Portogallo[21] 4
Regno Unito[24] 1
Spagna[21] 2
Stati Uniti[25] 1
Svezia[21] 4
Svizzera[21] 7

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Bangerz in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 7 dicembre 2013.
  2. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2013 Albums (Current as of 30th November 2013), Australian Recording Industry Association, 30 novembre 2013. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  3. ^ (EN) Canadian album certifications – Miley Cyrus – Bangerz, Music Canada, 8 dicembre 2013. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  4. ^ (ES) Bangerz de Miley Cyrus es Disco de oro en México, Sony Music Mexico, 4 gennaio 2014. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  5. ^ (EN) Certifield Awards - BPI, British Phonographic Industry, 20 dicembre 2013. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  6. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2013 Albums (Current as of 30th November 2013), Australian Recording Industry Association, 30 novembre 2013. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  7. ^ (PT) Top 30 Artistas SEMANA_ 41 2013, Associação Fonográfica Portuguesa, 19 ottobre 2013. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  8. ^ (PT) Top 30 Artistas SEMANA_ 41 2013, Associação Fonográfica Portuguesa, 19 ottobre 2013. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  9. ^ (PT) Top 30 Artistas SEMANA_ 41 2013, Associação Fonográfica Portuguesa, 19 ottobre 2013. URL consultato il 9 gennaio 2014.
  10. ^ (EN) Miley Cyrus Leaves Hollywood Records And Signs A Deal With RCA Records, DisneyDreaming.com, 31 gennaio 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  11. ^ (EN) Jason Lipshutz, Miley Cyrus: 'My New Music Is Gonna Shut Everyone Up', Billboard.com, 7 marzo 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  12. ^ Rebecca Macatee, Miley Cyrus' "Very Adult and Sexy" New Album Will Come Before Wedding to Liam Hemsworth, E! Online. NBCUniversal, 6 giugno 2012. URL consultato il 22 settembre 2013.
  13. ^ (EN) Lindsay Deutsch, Miley Cyrus announces new album, 'BANGERZ', USAToday.com, 6 agosto 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  14. ^ a b (EN) Jason Lipshutz, Miley Cyrus Reveals 'Bangerz' Release Date, Billboard.com, 16 agosto 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  15. ^ (EN) Miley Cyrus' 'Wrecking Ball' Debuts With 'BANGERZ' Album Art, HuffingtonPost.com, 25 agosto 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  16. ^ Miley Cyrus "Bangerz (Deluxe)" @ Miley Cyrus Store, MyPlayDirect, 8 ottobre 2013. URL consultato il 21 settembre 2013.
  17. ^ (EN) Jason Chester, 'I Want To Erase My Past': Miley Cyrus Admits She's 'Embarrassed' By Hannah Montana, 14 giugno 2013. URL consultato il 18 ottobre 2013.
  18. ^ Althea Legaspi, Buzz Bites (8/28/13): It's Confirmed! Miley Cyrus + Britney Spears Collaborated On A 'Bangerz' Track!, MTV Buzzworthy. Viacom, 28 agosto 2013. URL consultato il 29 agosto 2013.
  19. ^ Patrick Ryan, Thanks to Miley, hitmaker Mike Will made it in USA Today, Gannett Company, 8 ottobre 2013. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  20. ^ Bangerz (Deluxe Version), iTunes.com. URL consultato il 1º settembre 2013.
  21. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) Miley Cyrus - Bangerz, Ultratop.be. URL consultato il 17 novembre 2013.
  22. ^ (EN) Miley Cyrus - Chart history (Canadian Albums), Billboard.com. URL consultato il 17 novembre 2013.
  23. ^ (EN) TOP 100 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 10 October 2013, Chart-Track.co.uk. URL consultato il 18 ottobre 2013.
  24. ^ (EN) 2013 Top 40 Official Albums Chart UK Archive - 19th October 2013, OfficialCharts.com. URL consultato il 18 ottobre 2013.
  25. ^ (EN) Miley Cyrus - Chart history (Billboard 200), Billboard.com. URL consultato il 17 novembre 2013.
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica