Bang Bang (My Baby Shot Me Down)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Bang bang" rimanda qui. Se stai cercando la versione italiana dell'Equipe 84, vedi Bang bang/Auschwitz.
Bang Bang (My Baby Shot Me Down)

Artista Cher
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1966
Durata 2 min : 44 s
Album di provenienza The Sonny Side of Cher
Genere Pop rock
Etichetta Imperial Records
Produttore Sonny Bono
Registrazione 1966
Formati 45 giri
Cher - cronologia
Singolo precedente
Where Do You Go?
(1965)
Singolo successivo
(1966)

Bang Bang (My Baby Shot Me Down) è una canzone scritta da Sonny Bono. Nel 1966, Cher la pubblicò come secondo singolo dell'album The Sonny Side of Cher.

Storia e cover[modifica | modifica sorgente]

Il singolo ebbe un grosso successo in tutto il mondo. Negli Stati Uniti si rivelò il più grande successo di Cher arrivando fino alla posizione #2 dei singoli più venduti, e vendendo in totale più di tre milioni di copie. Nel 1987 il singolo venne nuovamente pubblicato, come singolo dell'album Cher, anche se in quella occasione il singolo non entrò neppure in classifica.

Nel 1966 anche Nancy Sinatra pubblicò la propria versione di "Bang Bang" nell'album How Does That Grab You?, con l'introduzione del celebre tremolo di chitarra (di Billy Strange). Questa versione tuttavia rimase abbastanza "sconosciuta" fino a che non fu inserita nella colonna sonora del film del 2003 Kill Bill vol. 1. Il brano divenne nuovamente popolare al punto che fu campionato (nella versione della Sinatra) per il brano del 2005 degli Audio Bullys "Shot You Down".

Altri artisti hanno inciso la propria versione di "Bang Bang", fra questi vanno ricordati Stevie Wonder, Petula Clark, Terry Reid, Bon Jovi, Frank Sinatra, Cliff Richard, Paul Weller, Isobel Campbell, The Raconteurs.

In Italia il brano ebbe due versioni: la prima, tradotta da Alessandro Colombini e Miki Del Prete per il Clan Celentano, venne incisa da Milena Cantù e dall'Equipe 84; la seconda, opera di Mario Coppola, venne incisa dai Corvi e da Dalida[1].

Dalida la presentò in concorso al varietà televisivo RAI Scala Reale nell' autunno 1966.

Mina la ripropose dal vivo, nella puntata del 6 maggio 1967 di Sabato sera; questa versione venne pubblicata solo ventisei anni dopo dalla Raro!Records[1].

Altre incisioni vennero effettuate da Ornella Vanoni, Ivan Cattaneo (1983, album "Bandiera gialla"), che rilanciò il brano con enorme successo portatandolo nelle discoteche di tutta Italia, e Ivana Spagna (2001, album La nostra canzone). Dalida cantò anche il brano in francese, così come hanno fatto nel corso degli anni Sheila, Jacno e Mareva Galanter

In napoletano è stata invece incisa dai Convers.

Tra gli usi televisivi più recenti del brano, nel gennaio 2008 la modella e cantante Carla Bruni ha eseguito il brano per la promozione televisiva della Lancia Musa. Sempre nel 2008, il 29 maggio 2008, Giusy Ferreri l'ha cantato nel programma TV X Factor; successivamente, nel dicembre 2009 ha ricantato il brano in duetto con gli Onirama, band rock greca.

Il ritornello, che recita «Bang bang, my baby shot me down», è stato ripreso nel brano hard rock "Chicas Peligrosas" dei Gypsy Pistoleros, incluso nell'album "Para Siempre" del 2008.

Una versione altrettanto interessante della canzone è presente nell'album Ho sognato troppo l'altra notte? di Mauro Ermanno Giovanardi, che ne canta una traduzione insieme all'attrice Violante Placido.

Dal 2011 Francesco Baccini apre con una propria interpretazione di "Bang bang", riarrangiata da Armando Corsi, lo spettacolo "Baccini canta Tenco", scritto dallo stesso cantautore con Marzio Angiolani. L'omonimo album, tratto dal recital, contiene il brano.

Il 20 gennaio 2014 è uscita una nuova versione del brano intitolata "Shot Me Down", prodotta dal DJ David Guetta in collaborazione con Skylar Grey

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b http://www.rarowebmagazine.com/wp-content/uploads/2010/04/bang-bang220.pdf

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica