Bandiera di Scheveningen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera di Scheveningen
Bandiera di Scheveningen
Proporzioni 2:3
Simbolo FIAV Bandiera civie e bandiera navale civile
Uso civile
Adozione 23 marzo 1984

La bandiera di Scheveningen è d'azzurro, a tre aringhe d'argento al centro ordinate in palo, rivolte verso destra[1] ciascuna con corona trifogliata d'oro[2]. L'origine dell'armoriale di Scheveningen è molto discussa in quanto, dalla sua fondazione nel 1284, non è mai stata una municipalità autonoma ma dipendente dalla città de L'Aia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tomba del 1780 del barone de Huybert nel cimitero di Ter Navolging con l'insegna della famiglia

La prima traccia dell'armoriale contenente le aringhe coronate risale al diciassettesimo secolo come armoriale appartenente alla locale famiglia nobile De Huybert, oggi estinta[2].

La prima traccia documentata dell'assegnazione dell'armoriale alla località di Scheveningen risale invece al 1847 e può essere ritrovata a pagina 165 del volume X del Dizionario geografico dei Paesi Bassi scritto da Abraham Jacob van der Aa ove si può leggere Het oude wapen van SCHEVENINGEN was drie gekroonde harinen, waarvan het veld niet wordt opgegeven. (L'antico armoriale di SCHEVENINGEN era costituito da tre aringhe incoronate, su campo [di colore] non specificato)[3].

Il cacciamine Hr. Ms. Scheveningen

Nel 1984, in occasione del 700.mo anniversario della fondazione di Scheveningen, la Marina Militare Reale dei Paesi Bassi assegnò il nome di Hr. Ms. Scheveningen al cacciamine contrassegnato col numero M855[4]. Allo stesso fu assegnato anche un armoriale con la cicogna de L'Aia e due aringhe incrociate. In seguito ad alcune lettere di protesta inviate ai giornali, una petizione ed una interrogazione parlamentare, l'allora ministro della difesa, J. Rider[5], fu costretto a cambiare l'armoriale della Hr. Ms. Scheveningen con quello delle tre aringhe coronate. Questa vicenda ha dimostrato come è sentimento diffuso tra la popolazione di Scheveningen, che questo armoriale è tradizionalmente quello che sentono come il "loro"[2].

Utilizzo contemporaneo[modifica | modifica wikitesto]

Il Consiglio comunale de L'Aia, ha riconosciuto, attraverso la proposta numero 136, datata 23 marzo 1984, l'armoriale quale insegna del villaggio di Scheveningen[2].

Bandiera di Scheveningen

Oggigiorno, la bandiera, è molto utilizzata ed è possibile trovarla esposta presso i chioschi di aringhe o gli alberghi della località balneare. È molto frequente vederla durante il Vlaggetjesdag (in olandese, giorno della bandiera) quando viene celebrato l'arrivo delle Hollandse nieuwe. Il nome della festa non ha comunque nulla a che vedere con la bandiera di Scheveningen ma è correlato al gran pavese esposto dai pescherecci in occasione della festa stessa.

L'armoriale con le aringhe sulla prua di un peschereccio di Scheveningen

Infine, l'armoriale è riportato sulla prua di tutti i pescherecci registrati nel porto di Scheveningen.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Destra araldica, cioè visto dalla posizione della persona che detiene lo stemma
  2. ^ a b c d (NL) Dalla lettera di Mr. E.J. Wolleswinkel, segretario dell'Hoge Raad van Adel (Alto consiglio della nobiltà dei Paesi Bassi) riportata sul blog del sito www.scheveningen-centrum.nl. URL consultato il 10.09.2013.
  3. ^ Abraham Jacob van der Aa
  4. ^ Il 5 settembre 2007 il cacciamine è stato ceduto alla Marina lettone ed il nome cambiato in Viesturs (M-05).
  5. ^ Decisione del Ministero della Difesa D 84/236/41010 datata 24 aprile 1984

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

(NL) Abraham Jacob van der Aa, Aardrijkskundig woordenboek der Nederlanden - Tiende Deel, Gorichem, Jacobus Noorduyn, 1847, ISBN non esistente.