Bandiera di Cipro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Σημαία της Κύπρου
(Simaía tis Kýprou)
Σημαία της Κύπρου (Simaía tis Kýprou)
Proporzioni 3:5
Simbolo FIAV Bandiera nazionale e bandiera navale nazionale
Colori RGB

██ (R:255 G:255 B:255)

██ (R:237 G:128 B:0)

██ (R:0 G:102 B:81)

Uso Bandiera civile e di stato
Tipologia nazionale
Adozione 16 agosto 1960
Nazione Cipro

L'attuale bandiera cipriota fu adottata il 16 agosto 1960 quando fu redatta una costituzione per Cipro, che diventò ufficialmente uno Stato indipendente. La bandiera fu progettata dall'insegnante d'arte turco-cipriota Ismet Güney.

La bandiera presenta al centro la sagoma dell'isola di Cipro, con sotto due ramoscelli d'ulivo, simbolo della pace, su uno sfondo totalmente bianco, altro simbolo di pace. I rami di ulivo stanno a significare la pace raggiunta tra i turchi e i greci. La sagoma dell'isola è rame, il quale è una delle risorse economiche principali grazie ai numerosi giacimenti presenti nel territorio.

Fu scelta dal presidente Makarios fra tante proposte che sembravano le più neutrali e portatrici di speranza di pace: il bianco simbolo di pace e l'assenza dei colori delle bandiere greca e turca pesarono probabilmente sulla scelta. Tuttavia questa bandiera è sentita più che altro dai ciprioti di origine greca, mentre ha poco seguito nella zona turca.

È usata come bandiera di comodo.

Creazione[modifica | modifica sorgente]

Bandiera di Cipro dal 1960 al 2006.
Bandiera adottata tra aprile ed agosto 1960.

Prima dell'introduzione della bandiera cipriota, erano utilizzate le bandiere della Grecia, nella parte greca dell'isola, e della Turchia, in quella turca.

In base alla Costituzione cipriota, la nuova bandiera statale non deve includere i colori blu, contenuto nella bandiera greca, e rosso, presente nella bandiera turca, né ritrarre una croce, presente nella bandiera greca, o una mezzaluna, ritratta nella bandiera turca. Tutti i partecipanti evitarono deliberatamente l'uso di questi quattro elementi, nel tentativo di rendere la bandiera il più "neutrale" e "pacifica" possibile. L'attuale bandiera fu frutto di un concorso di progettazione avvenuto nel 1960. Tra aprile e agosto 1960, fu adottata la sagoma dell'isola di Cipro non era completamente colorata di giallo ma ritraeva solo i bordi.

Secondo la costituzione di Cipro, la bandiera del Cipro può essere esposta dalle istituzioni statali, dagli enti pubblici e dai cittadini del paese. Le istituzioni statali, gli enti pubblici e le aziende possono esporre la bandiera di Cipro insieme alla bandiera della Grecia e/o alla bandiera della Turchia. I privati cittadini possono esporre la bandiera di Cipro insieme alla bandiera greca e/o la bandiera turca.

Nonostante il tentativo di un design neutro per promuovere l'unità tra le comunità costituenti di Cipro, questa bandiera è spesso utilizzata solo dai greco-ciprioti, dal momento che è associata dai turco-ciprioti con il dominio greco sulla Repubblica di Cipro. Dopo l'invasione turca di Cipro e l'istituzione dell'autoproclamata Repubblica Turca di Cipro del Nord, i turco-ciprioti usano la bandiera di Cipro Nord.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

vessillologia Portale Vessillologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vessillologia