Bandiera dell'Arabia Saudita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
علم المملكة العربية السعودية
علم المملكة العربية السعودية
Proporzioni 2:3
Simbolo FIAV Bandiera nazionale e bandiera navale di stato
Colori RGB

██ (R:0 G:108 B:53)

██ (R:255 G:255 B:255)

Tipologia nazionale
Adozione 15 marzo 1973
Nazione Arabia Saudita
Altre bandiere ufficiali
Bandiera navale civile bandiera Bandiera navale civile Bandiera navale civile Bandiera normale o bandiera di diritto
Bandiera navale militare bandiera Bandiera navale militare Bandiera navale militare Bandiera normale o bandiera di diritto
Bandiera di bombresso bandiera Bandiera di bombresso Simbolo vessillologico Bandiera normale o bandiera di diritto
Stendardo Reale bandiera Stendardo Reale Simbolo vessillologico Bandiera normale o bandiera di diritto
Fotografia
Flags at half-staff outside Central Plaza.jpg
La bandiera saudita non sventola mai a mezz'asta.

La bandiera dell'Arabia Saudita è verde con al centro una scritta sotto la quale campeggia una spada.

La scritta sulla bandiera, in thuluth (una calligrafia islamica) è quella della shahada, ovvero la dichiarazione di fede Islamica: لا إله إلا الله محمد رسول الل lā ’ilāha ’illa-llāh muḥammadun rasūlu-llāh che significa "Non c'è dio all'infuori di Allah, e Maometto è il suo profeta". Questa credenza è considerata sacra e come tale la bandiera non può essere riprodotta su magliette o altri oggetti[senza fonte].

Bandiere verdi recanti questa o altre frasi in arabo si vedono frequentemente nell'Islam, ma non devono essere confuse con la bandiera nazionale dell'Arabia Saudita. Queste altre bandiere solitamente non hanno il simbolo della spada. Poiché la bandiera reca la "Parola di Allah", non viene mai issata a mezz'asta, nemmeno in seguito a un lutto nazionale o reale.

Un'altra importante peculiarità, sempre connessa con il carattere religioso, è il fatto che l'iscrizione stessa della shahada compare dritta sia da un lato che dall'altro della bandiera, per assicurarne una lettura corretta.

Il verde di questa e altre bandiere islamiche si dice che derivi dal fatto che il profeta Maometto indossasse un mantello verde.

Una bandiera verde con la shahada era originariamente la bandiera del movimento Wahhabita. Dopo essersi assicurato il trono del Nejd nel 1912, Ibn Saud incorporò la spada nel disegno. Questa venne in seguito adottata come bandiera nazionale successivamente alla creazione del Regno dell'Arabia Saudita, nel 1932.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

vessillologia Portale Vessillologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vessillologia