Banda dei 70 centimetri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La banda dei 70 centimetri, chiamata così dalla sua lunghezza d'onda, è una banda UHF del servizio di radioamatore, destinata alle radiocomunicazioni civili. Può essere utilizzata continuativamente per il traffico radio locale e il traffico con ripetitori.

La banda 70 cm nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

La banda dei 70 centimetri, secondo la ITU, va da 430 a 440 MHz, in tutto il mondo, i limiti della banda variano in funzione dei Paesi. La banda è stata assegnata al servizio di radioamatore il 1º gennaio 1949.

Propagazione[modifica | modifica wikitesto]

La propagazione del segnale si ha in una zona di ricezione diretta -qualche decina di chilometri- dalla stazione trasmittente.

  • la propagazione è comparabile a quella di un raggio luminoso
  • gli ostacoli al suolo hanno grande importanza
  • in assenza di ostacoli, la portata radio è in funzione della curvatura terrestre e dell'altezza delle antenne di trasmissione e di ricezione

Propagazione oltre l'orizzonte[modifica | modifica wikitesto]

Sporadicamente si possono osservare collegamenti a grande distanza: