Banū Bariq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Bariq (in arabo: بنو بارق, Banū Bāriq) furono un gruppo tribale arabo, ritenuto emigrato nella Penisola arabica dallo Yemen nell'anno 250.[1]

I Bariq sarebbero provenuti dalla città di Ma'rib capitale dei Sabei in seguito ad un'inondazione che avrebbe spazzato via la diga e di cui parlerebbe anche il Corano; l'episodio avrebbe dato origine al modo di dire "Si dispersero come il popolo di Saba" e si riferisce a quest'esodo storico.

Gli emigranti avrebbero fatto parte della tribù araba yemenita degli Azd. Bāriq, con la sua famiglia, avrebbe raggiunto il settentrione della penisola (le terre della Asir geografica).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]