Balto - Il mistero del lupo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Balto 2 - Il mistero del lupo)
« So soltanto cosa sono e non chi sono davvero! »
(Aleu)
Balto - Il mistero del lupo
Titolo originale Balto II: Wolf Quest
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2002
Durata 72 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.33 : 1
Genere animazione, avventura, fantastico
Regia Phil Weinstein
Sceneggiatura Dev Ross
Produttore Phil Weinstein
Casa di produzione Universal Cartoon Studios
Art director Jonathan Salt
Character design Todd Britton, Jerry Verschoor
Montaggio Ken Solomon
Effetti speciali Kathleen Quaife-Hodge
Musiche Adam Berry
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Balto - Il mistero del lupo (Balto II: Wolf Quest) è un film d'animazione del 2002 prodotto e diretto da Phil Weinstein. È il seguito di Balto e a sua volta ha un seguito, Balto - Sulle ali dell'avventura.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 1926, Balto e Jenna diventano genitori dopo un anno insieme, e intanto Balto è tormentato ultimamente da un sogno in cui insegue un corvo nella foresta e sul ghiaccio del mare: qualcosa dovrà pur voler dire. Quando i cuccioli di Balto sono cresciuti e raggiungono l'età di otto settimane, in età canina, li portano nel centro di Nome per darli in adozione a nuovi padroni. Tutti i cuccioli vengono adottati tranne una cucciolotta di nome Aleu, l'unica simile al padre, perché è di pelo come lui ed assomiglia ad un lupo. Ciò nonostante, Jenna, Balto e Rosy la crescono. Passa un anno e lei, in età canina, è quasi adulta. Dopo l'incontro con un cacciatore in una sua scampagnata nel bosco, Aleu si rende conto che non verrà mai accettata per la sua somiglianza ad un animale selvatico. Sconvolta, scappa sulle montagne e inizia così per lei un viaggio alla scoperta del senso della vita e Balto, capendo che il corvo del suo sogno lo voleva guidare, parte alla sua ricerca, tramite alcuni degli animali della foresta, visti prima su un totem scolpito fuori Nome, ma aiutato anche da Boris e da Muk e Luk. Ritrova sua figlia e finiscono per caso in un branco di lupi, capitanati da un anziano lupo-sciamano Nava, che ha chiamato il corvo per farli venire, poiché la defunta madre di Balto era di quel branco ed ora Balto dovrà guidare i lupi dall'altra parte dell'oceano, su dei blocchi di ghiaccio simili ad un ponte, in Russia, poiché lì sono andati i caribù della zona, di cui i lupi si cibano, approfittando dello stesso lunghissimo ponte. Inoltre Nava dice che Aniu, il lupo bianco spirituale per loro, gli ha detto di fare tutto questo, ma Nijo, un lupo nero del branco, si oppone duramente a tutto per essere lui il capo. Alcuni giorni dopo, con l'arrivo dell'inverno, Nijo guida il branco a rubare il cibo degli orsi, ma Balto riesce a convincere i lupi a seguirlo e tutti insieme attraversano il ponte di ghiaccio. Ma Nava rimane separato da un blocco e dopo una lotta con Nijo, in cui quest'ultimo ritorna sulla spiaggia non volendo più essere capo, Aleu capisce che Balto non era il lupo ibrido predetto da Aniu, ma è invece lei stessa. Quindi Balto dirà a Jenna che sua figlia ha capito chi è. Alla fine Aleu, come sua nonna defunta, si unirà al branco di lupi e ne diventerà il capo, guidandoli saggiamente fino ai caribù, e Balto, felice di non essere maggiormente un lupo e che la sua ultima figlia ha trovato anche lei una sistemazione, tornerà a Nome da Jenna e dai suoi amici, mentre Nava e Nijo diventano membri di un altro branco di lupi con caribù, in un'altra zona della foresta e tutto finisce con il corvo mandato invece da Aniu, il quale si rivela essere sempre stato la defunta madre di Balto, apparsa in alcune visioni come lui se la ricordava da neonato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]