Baloo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baloo
Baloo ai piedi di un albero con Bagheera e Mowgli
Baloo ai piedi di un albero con Bagheera e Mowgli
Universo Il libro della giungla
Nome orig. Baloo
Lingua orig. Inglese
Autore Rudyard Kipling
1ª app. 1893
1ª app. in I fratelli di Mowgli (Mowgli's Brothers)
Specie Orso labiato
Sesso Maschio
Abilità
  • Grande saggezza e conoscenza
(EN)
« Baloo, the sleepy brown bear who teaches the wolf cubs the Law of the Jungle »
(IT)
« Baloo, il tranquillo orso bruno che insegna ai lupetti la Legge della Giungla »
(Da Il libro della giungla di Rudyard Kipling)

Baloo (pron. Balù[1]) è uno dei personaggi principali de Il libro della giungla e Il secondo libro della giungla di Rudyard Kipling. È un orso (presumibilmente un orso labiato, essendo l'unica specie di orso che vive nella giungla dell'India centrale, dov'è ambientato il romanzo).

Il suo nome in hindi significa "orso".

Storia[modifica | modifica sorgente]

Baloo è un personaggio forte, sincero e saggio, parla per sé e si assume la responsabilità di ciò che dice. È il maestro della legge di tutti i cuccioli del branco e, dopo aver parlato in favore di Mowgli, ne diviene una guida finché Mowgli non va a vivere nel mondo degli uomini.

Figura nello scautismo[modifica | modifica sorgente]

Baloo è uno dei quattro personaggi cardine della storia nella formazione di Mowgli. Per questo motivo, la sua figura viene usata nel lupettismo. Non fa parte del Branco di Seeonee, ma è l'unico essere della Giungla a poter partecipare al Consiglio della rupe pur non essendone membro. Il suo ruolo nel Branco è quello di Maestro della Legge ed ha il compito di insegnare ai lupetti la Legge, le Parole Maestre e la lingua della Giungla. Citando il manuale "La Giungla" di Federico Colombo ed Enrico Calvo (edizione Fiordaliso 2002), "Baloo ha confidenza con quell'ordine superiore del mondo che gli consente di guardare con occhio limpido e comprensione, cose, avvenimenti e persone." Nello scautismo cattolico, generalmente la figura di Baloo in branco è associata a quella dell'assistente ecclesiastico, secondo l'intuizione di Fausto Catani. Tuttavia questa non è una regola rigida, infatti, data l'importanza educativa di questo personaggio, capita che, in assenza di assistente ecclesiastico, il ruolo di Baloo venga assegnato a un altro Vecchio Lupo. Del resto, in ogni caso, il compito di educare alla fede, non spetta esclusivamente al sacerdote, ma a ogni vecchio lupo, che è appunto chiamato ad essere anche catechista.

La sua parola maestra è[2]:

(EN)
« The jungle is large and the Cub he is small. »
(IT)
« La giungla è grande e il Cucciolo è piccolo. »
(Parola maestra di Baloo)

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Versione Disney[modifica | modifica sorgente]

Baloo nel film Il libro della giungla del 1967.

Baloo è uno dei personaggi principali del film Disney del 1967 Il libro della giungla. A differenza della sua controparte letteraria, in questo film Baloo è un orso simpatico, perdigiorno e spensierato che ama vivere alla giornata e che attraverso la sua canzone (Lo stretto indispensabile) insegna a Mowgli che bastano le cose semplici per vivere bene la vita. Ama molto ballare, cosa che dimostra quando per salvare Mowgli da Re Luigi inscena un ballo con lui (travestendosi da scimmia femmina per distrarlo) e mostra anche un grande coraggio quando per salvare Mowgli affronta Shere Khan trattenendolo per la coda e venendo malmenato e quasi ucciso dalla tigre.

Compare anche nel secondo film, dove sente molto la mancanza di Mowgli e va a trovarlo al villaggio, e nella serie televisiva Cuccioli della giungla, dove viene narrata la sua infanzia. È poi protagonista, in versione antropomorfa, della serie TaleSpin. In questa serie incarna uno strampalato pilota di aeroplani (nome completo Baloo von Bruinwald XIX) che vive sull'isola Cape Suzette ed è molto amico di Luigi (contrariamente al film) e del piccolo Kit Nuvoletta con cui si reca alla ricerca di tesori (entrando spesso in contrasto con il capo Rebecca Cunnigham).

Di seguito sono riportati i doppiatori di Baloo (versione Disney):

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Robert Baden-Powell, Manuale dei lupetti, ed. Fiordaliso, rist. 2005, Roma, p. 42
  2. ^ Educare con una favola, a cura di Pietro Paolo Severi, Centro Studi ed Esperienze Scout Baden-Powell, Modena, 1985

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]