Balie Swart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Balie Swart
Dati biografici
Nome Izak Stephanus de Villiers Swart
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 185 cm
Peso 110 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Pilone
Ritirato 1999
Carriera
Attività provinciale
1988-99 Golden Lions Golden Lions
Attività di club¹
1989-90 Ebbw Vale Ebbw Vale
1996-99 Cats Cats
Attività da giocatore internazionale
1993-96 Sudafrica Sudafrica 16 (0)
Attività da allenatore
2000-04 Sharks Sharks All. avanti
2005-07 Sudafrica Sudafrica All. avanti
2007- Golden Lions Golden Lions All. avanti
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1995

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 13 ottobre 2011

Izak Stephanus de Villiers "Balie" Swart (Malmesbury, 18 maggio 1964) è un ex rugbista a 15, allenatore di rugby e dirigente sportivo sudafricano, già pilone dei Golden Lions, campione del mondo 1995 con gli Springbok e attualmente membro della commissione arbitrale della provincia rugbistica del Gauteng.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella provincia rugbistica del Transvaal, Swart trascorse una stagione in Galles all'Ebbw Vale[1] prima di tornare nella sua squadra d'origine e con essa vincere la Currie Cup del 1993.

Il 1993 fu anche il suo anno di debutto internazionale, a Sydney contro l'Australia; prese parte alla Coppa del Mondo di rugby 1995, vinta dal Sudafrica, scendendo in campo da titolare in 4 incontri, e disputò l'ultimo dei suoi 16 incontri internazionali nel corso del Tri Nations 1996, di nuovo contro l'Australia.

Dopo il ritiro, divenuto allenatore, guidò la mischia dei Natal Sharks e, successivamente, degli Springbok che vinsero la Coppa del Mondo di rugby 2007; tornato nello staff tecnico dei Golden Lions, è dal 2009 consulente tecnico del settore arbitrale della provincia rugbistica del Gauteng, da cui i Lions dipendono[2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (AF) Hou deure oop, vra spelers in Die Burger, 27 giugno 1990. URL consultato il 14-10-2011.
  2. ^ (EN) Swart to assist coaches, refs with scrum law in Mail & Guardian, 1º dicembre 2009. URL consultato il 14-10-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]